Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ai e assicurazioni, risarcimenti “preventivi”

E che cosa succederà alle tariffe?

Riccardo Sabbatini 07/06/2024

Ai e assicurazioni, risarcimenti “preventivi” Ai e assicurazioni, risarcimenti “preventivi” Saranno veramente incredibili gli effetti dell’Intelligenza Artificiale (AI) sul settore assicurativo. Ne ha parlato, in un’intervista a “Il Corriere della Sera”, Andrea Poggi, “innovation leader” di Deloitte per Mediterraneo Centrale, ed uno dei più ascoltati consulenti del settore assicurativo in Italia. L’AI - ha spiegato - consentirà di gestire un numero enorme di dati per stimare con più precisione i rischi assicurativi. Ed anche - udite, udite - “di liquidare preventivamente un potenziale sinistro prima che questo si verifichi”.
 
Vi immaginate la scena? Arriva un perito a casa di un assicurato con un assegno in mano. “La nostra compagnia - potrebbe essere la surreale conversazione - è lieta di risarcirle in anticipo un danno che subirà nei prossimi giorni”. Una sorta di edizione assicurativa del celebre film di René Clair “Accadde domani”!
Il fatto è che gli assicuratori non rimarrebbero con le mani in mano. Dovendo pagare in anticipo i sinistri a causa dell’AI, utilizzerebbero lo stesso strumento, sempre in anticipo, per aumentare le tariffe. Chissà, magari già lo fanno. Sarà una ricorsa risarcimenti-incrementi tariffari difficile da contrastare, soprattutto se “immaginaria”. In finanza, dove talvolta si verifica qualcosa di analogo, viene chiamata “bolla finanziaria”.
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.