Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Lavoro, l'arma (spuntata) dei bonus

I provvedimenti governativi per favorire l'occupazione

Paolo Mazzanti 02/05/2024

Lavoro, l'arma (spuntata) dei bonus Lavoro, l'arma (spuntata) dei bonus La spolverata di bonus per il lavoro varata dal governo per il primo maggio cela una contraddizione. La premier Meloni continua a ripetere che il lavoro lo creano le imprese, ma poi non resiste alla tentazione dei bonus (anche a fini elettorali), lasciando intendere che senza i sussidi statali l’occupazione ristagnerebbe e dunque che, in ultima analisi, il lavoro lo crea lo Stato. Invece non è così e lo dimostra l’aumento dell’occupazione degli ultimi due anni, col rischio che i bonus vadano a sussidiare assunzioni che le imprese farebbero ugualmente e dunque si traducano in uno spreco di risorse per la finanza pubblica.
 
Né i bonus consentono di affrontare i problemi strutturali del lavoro povero e del cosiddetto mismatch tra domanda e offerta di occupazione, dovuto a una carenza di competenze richieste dalle imprese. La soluzione di questi problemi richiedono interventi ben più complessi della pioggerellina di bonus. Sarebbe necessario il salario minimo legale, una lotta più energica ai contratti pirata, un maggiore impegno nella formazione di qualità e incentivi agli investimenti delle imprese in digitale e sostenibilità ambientale, a cominciare da Industria 5.0, il cui programma, finanziato coi fondi Pnrr, stenta a decollare. Secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano l’82% delle Pmi (contro il 39% delle aziende mediograndi) non ha ancora varato programmi per l’utilizzo dell’Intelligenza artificiale. Ecco una lacuna da colmare rapidamente.
Altre sull'argomento
Il declino demografico dell'Europa
Il declino demografico dell'Europa
La popolazione in età da lavoro è scesa a 260 milioni dal picco di 270 ...
Lavoro, l'intreccio tra salari e crescita
Lavoro, l'intreccio tra salari e crescita
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Paradossi all'italiana
Paradossi all'italiana
Precariato, lavoro che manca e immigrazione governata dalla paura
Intelligenza artificiale e occupazione globale
Intelligenza artificiale e occupazione globale
Non c'è ragione per essere pessimisti sul lavoro
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.