Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Requiem per il libero mercato

Se anche Draghi e Letta invocano massicci interventi pubblici

Innocenzo Cipolletta 18/04/2024

Enrico Letta in tv. Sullo sfondo, Mario Draghi Enrico Letta in tv. Sullo sfondo, Mario Draghi Bisogna fare un requiem per il libero mercato: colpito dalla crisi finanziaria globale del 2008, bastonato da Trump, invalidato dal Covid, travolto dalle guerre in Ucraina e Medio Oriente, riceve ora l'estrema unzione anche da due ex paladini come Enrico Letta e Mario Draghi. I loro rapporti sul mercato interno e sulla competitività dell'Europa, come ha anche scritto Stefano Micossi su InPiù, si fanno portatori di interventi pubblici massicci per contrastare analoghi e ben più potenti interventi pubblici negli Usa e nella Cina a favore delle loro imprese.
 
La concorrenza, un tempo esaltata come sola artefice del progresso economico e sociale e che ha fatto tante vittime innocenti (fallimenti e licenziati), ora è vista come un elemento che rende fragili le imprese e impedisce la costituzione dei famosi campioni europei che dovranno sfidare i campioni americani e asiatici. Basta con la concorrenza, viva gli aiuti di Stato e chi più ne ha più ne metta. Bene, Keynes diceva che se cambiano i fatti, lui cambiava idea. Come dargli torto? Ma almeno un po' più di umiltà e modestia quando si propugnano le proprie idee che, si sa, presto saranno rinnegate da loro stessi.
Altre sull'argomento
Contro le fake news vietare l'anonimato sui social
Contro le fake news vietare l'anonimato sui social
L'Unione europea dovrebbe farsi promotrice della regolamentazione
La Ue ci chiede di approvare il Mes
La Ue ci chiede di approvare il Mes
Anche per sbloccare l'Unione bancaria che è nel nostro interesse
Altro parere
Altro parere
Teste lucide
Dall'Ue buone notizie sull'inflazione 
Dall'Ue buone notizie sull'inflazione 
Si apre lo spazio per il ribasso del tassi della Bce
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.