Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il rompicapo dei soldi da trovare

Per la finanziaria del prossimo anno dopo il Def senza previsioni

Paolo Mazzanti 11/04/2024

Il rompicapo dei soldi da trovare Il rompicapo dei soldi da trovare Venticinque miliardi di euro: è questa la cifra necessaria che il governo dovrà trovare in autunno solo per mantenere le cose come stanno, cioe’ per prorogare il taglio del cuneo fiscale e la riduzione a tre delle aliquote Irpef nel 2025 e per ridurre il deficit come chiede il nuovo patto di stabilita’ per i Paesi in disavanzo eccessivo. E i 25 miliardi dovranno essere soldi veri perche’ i provvedimenti non potranno ovviamente essere “finanziati in deficit“, come il governo ha fatto sconsideratamente nella finanziaria 2024. Quindi, sono finiti i “pasti gratis”, che poi gratis non sono mai.
 
Ai 25 miliardi bisognerà poi aggiungere le nuove spese necessarie, come quelle per la difesa: missioni internazionali, aumento verso il 2% di Pil (dall’attuale 1,4%) per gli impegni Nato, sostegni all’Ucraina. E ci vorrà un’altra decina di miliardi almeno. E siamo a 35, malcontati. E poi qualche miliardo in più’ per la sanità, almeno per ridurre le liste d’attesa. E gli inventivi per le case green secondo la direttiva europea: altri miliardi.  Dove trovare tutti questi soldi? In conferenza stampa il ministro Giorgetti e il suo vice Leo hanno parlato di tagli gia’ previsti (come quelli alle imprese con l’abolizione dell’Ace) e di ricavi dal concordato preventivo per gli autonomi, da cui temiamo arriveranno solo briciole. Ci sarebbe poi il taglio delle oltre 600 agevolazioni fiscali (le cosiddette tax expenditures) che è in progetto da anni ma che non si riesce a fare per la resistenza dei gruppi organizzati di contribuenti che ovviamente non vogliono perdere i benefici e vedersi aumentare le tasse. Insomma, un bel rompicapo che Meloni, Giorgetti e Leo dovranno cercare di risolvere quest’estate sotto l’ombrellone.
Altre sull'argomento
Sul no alle tasse volano gli stracci
Sul no alle tasse volano gli stracci
Tensione tra Tajani e Giorgetti sempre più esasperato
Superbonus, la stretta del governo favorirà il sommerso
Superbonus, la stretta del governo favorirà il sommerso
L'emendamento cancella l'intero sistema dei bonus all'edilizia
Per l'Italia previsioni Ue in chiaroscuro
Per l'Italia previsioni Ue in chiaroscuro
Cresce il Pil, ma il debito aumenta più delle stime del Def
L'Ocse chiede all'Italia un grande aggiustamento di bilancio
L'Ocse chiede all'Italia un grande aggiustamento di bilancio
E' finita l'epoca dei teorici del debito pubblico come pasto gratis
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.