Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Banche centrali e contrasto all'inflazione

L'andamento dei prezzi sembra muoversi indipendentemente dai tassi

Innocenzo Cipolletta 10/04/2024

Banche centrali e contrasto all'inflazione  Banche centrali e contrasto all'inflazione Le banche centrali hanno fallito nella previsione dell'inflazione quando essa è cresciuta e stanno fallendo nella previsione ora che scende. Che cosa sta succedendo? Il risultato di questi errori è che abbiamo avuto un forte e ritardato rialzo dei tassi di interesse ed ora un ritardato (e si spera forte) tendenza alla riduzione pur se non si tornerà più ai tassi zero. In realtà quello che appare compromesso in questa fase è il ruolo della politica monetaria. La riduzione dell'inflazione sembra avvenire indipendentemente dai movimenti nei tassi di interesse così come la congiuntura economica di molti paesi sembra averne risentito poco. Non si è verificata la temuta recessione né negli Usa né in Europa. Questo non vuol dire che la politica monetaria non abbia avuto conseguenze sulle economie, ma il suo impatto macroeconomico appare molto attenuato.
Altre sull'argomento
Dall'Ue buone notizie sull'inflazione 
Dall'Ue buone notizie sull'inflazione 
Si apre lo spazio per il ribasso del tassi della Bce
Draghi al vertice Ue spacca le coalizioni
Draghi al vertice Ue spacca le coalizioni
Le prospettive dell'ex premier ed ex presidente della Bce
Le politiche monetarie di Usa e Ue
Le politiche monetarie di Usa e Ue
La Bce dovrebbe agire sui tassi con maggiore energia della Fed
Agenda della settimana
Agenda della settimana
Venerdì a mercati chiusi parla il governatore della Fed, Jerome Powell
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.