Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'idiosincrasia della destra per il Mes

La maggioranza ha detto che non intende utilizzare i prestiti agevolati europei

Riccardo Illy 02/12/2022

L'idiosincrasia della destra per il Mes  L'idiosincrasia della destra per il Mes I partiti di destra, ma anche il M5S che viene ormai collocato a sinistra, hanno nei confronti del Mes un’idiosincrasia. Ricordano il colonnello Buttiglione di Alto Gradimento che non si arrendeva mai, nemmeno di fronte all’evidenza dei fatti. Ne hanno fatto una bandiera che sintetizza il rapporto dialettico, fino al conflittuale, con la UE. Non considerando che gli elettori il Mes non sanno nemmeno cosa sia. I fatti dimostrano che la Grecia, che entrò in crisi finanziaria dopo aver falsificato il bilancio pubblico e fu sottoposta a una cura da cavallo ben più rigorosa di quella prevista per ottenere i finanziamenti Mes, ha superato le difficoltà finanziarie in cui si trovava e veleggia oggi in mari più calmi dell’Italia. Non sorprende comunque che i partiti dell’attuale maggioranza, la cui politica è costruita da annunci fra loro più o meno coerenti e da un’affannosa ricerca di mantenere le promesse elettorali, sia ostile al Mes. Anche a costo di fare del male al Paese, che potrebbe utilizzare i prestiti europei per finanziare la Sanità. Così come una banca, per finanziare una società poco solida chiede o garanzie più forti o tassi d’interesse più elevati, anche la UE per erogare i finanziamenti Mes a tassi molto bassi a paesi dalle finanze deboli chiede garanzie e impegni più stringenti.
 
Sono queste le condizioni in cui si trova l’Italia, quindi il governo Meloni dovrà scegliere se pagare tassi più alti (finita la festa della finanza accomodante) o condizionalità più stringenti; per poi assumersene la responsabilità. Condizionalità che, come dimostra tra gli altri il caso Grecia, fanno nel medio termine bene alle economie dei paesi che le subiscono. Quello che non sarebbe comprensibile è l’utilizzo del veto nell’iter di approvazione delle nuove norme Mes ora in discussione. Va bene cercare di negoziare al meglio per ottenere regole considerate meno penalizzanti. Non bloccare un iter che riguarda uno strumento che la maggioranza ha detto chiaramente di non voler usare; ma al quale altri paesi potrebbero invece voler accedere.
 
Altre sull'argomento
Sorpresa, la Giustizia migliora
Sorpresa, la Giustizia migliora
Le considerazioni del Primo Presidente della Cassazione Pietro Curzio
La Chiesa che perde l'Europa
La Chiesa che perde l'Europa
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Balcani
Codice della crisi d'impresa corretto per la pandemia
Codice della crisi d'impresa corretto per la pandemia
Ma restano criticità a carico delle aziende
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.