Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La proposta europea sul tetto al gas

Quando scatterebbe e quando potrebbe essere disattivato

Stefano Micossi 23/11/2022

La proposta europea sul tetto al gas La proposta europea sul tetto al gas La Commissaria europea per l'Energia, Kadri Simson, ha presentato ieri in conferenza stampa la proposta della Commissione di un meccanismo di tetto al prezzo del gas sul TTF (il mercato olandese) che si attiverebbe automaticamente se:
 
1.  i prezzi del mese precedente sui futures due mesi avanti del gas sul mercato TTF superano i 275 euro per Mvh. due settimane consecutive;
2. la differenza tra tale prezzo del TTF e il prezzo corrispondete di un basket sul mercato del gas liquido (GNL) supera i 58 euro per Mvh.
È previsto anche un meccanismo per disattivare il tetto, se richiesto per evitare effetti indesiderati sui flussi di fornitura e l’equilibrio del mercato. Ciò può accadere:
3. Automaticamente, quando il tetto non è più giustificato dalla situazione del mercato del gas naturale, vale a dire quando il divario tra il prezzo TTF e il prezzo del GNL scende sotto i valori che fanno scattare il tetto durante dieci giorni di negoziazione consecutivi;
4. Con una decisione di sospensione del tetto da parte della Commissione, in presenza di rischi per la sicurezza dell'approvvigionamento dell'Unione, per gli sforzi di riduzione della domanda, per i flussi di gas all'interno dell'UE o per la stabilità finanziaria;
5. La Commissione può anche rifiutare l’attivazione del meccanismo nel caso in cui le autorità competenti, compresa la BCE, segnalino il concretizzarsi di tali rischi.
 
I commenti questa mattina sulla stampa sull’efficacia del meccanismo sono abbastanza impietosi. Basti notare che esso non sarebbe scattato neanche nell’agosto scorso, quando pure il prezzo del gas sul TTF superò i 300 dollari per Mvh. Quel prezzo oggi si aggira tra i 110 e i 120 dollari per Mvh. È evidente la preoccupazione della Commissione, fortemente condivisa dalla Germania, di non generare nuove strozzature nelle forniture.
Altre sull'argomento
Elettricità, crolla l'import dalla Francia
Elettricità, crolla l'import dalla Francia
Rischio razionamento per i problemi delle centrali nucleari transalpine
Caldo e risparmi, così è calata la domanda di gas
Caldo e risparmi, così è calata la domanda di gas
Come famiglie e industrie hanno ridotto i consumi energetici
Energia, la forte ambizione che serve all'Europa
Energia, la forte ambizione che serve all'Europa
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Altro parere
Altro parere
Un tetto troppo alto e il distacco dalla realtà
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.