Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La Ue e le emergenze economiche

Proposto un regolamento per aumentare i poteri (e le sanzioni) delle istituzioni comunitarie

Stefano Micossi 23/09/2022

La Ue e le emergenze economiche  La Ue e le emergenze economiche Nei giorni scorsi la Commissione europea ha formalizzato le sue proposte sull’istituzione di un nuovo strumento per la gestione delle emergenze nel mercato interno. Lo strumento si articola in un regolamento (Single Market Emergency Instrument, o SMEI, direttamente applicabile) e in una direttiva e un secondo regolamento che modificano varie disposizioni legislative in essere per consentire l’applicazione dello SMEI. La proposta, che nasce da certe debolezze osservate nel corso della pandemia riguardo alla capacità della Commissione di prevenire comportamenti dei paesi membri in contrasto con la libera circolazione, prevede misure molto controverse che consentono al Consiglio dell’Unione, in ‘circostanze eccezionali’, di chiedere agli stati membri di costituire riserve di beni e servizi considerati strategici; di chiedere informazioni agli operatori economici con un ordine vincolante; di imporre obblighi di fornitura per prodotti strategici.
 
Sanzioni pesantissime punirebbero il rifiuto di adempiere degli stati o delle imprese. Si tratta di poteri senza precedenti nella storia del mercato interno. Il Commissario francese al mercato interno Breton ha sostenuto che le amministrazioni americana, giapponese e coreana hanno poteri anche maggiori per gestire le emergenze, ma ciò avviene ovviamente sotto il controllo dei parlamenti nazionali. Il controllo del parlamento europeo non appare un succedaneo sufficientemente robusto, data la tendenza del parlamento europeo a sostenere le proposte della Commissione. La discussione sullo SMEI passa ora al Consiglio. Credo sia opportuno esercitare al riguardo la massima vigilanza per evitare eccessi dei quali poi la stessa Commissione potrebbe pentirsi, nel momento dell’esercizio dei nuovi poteri in casi concreti.
 
Altre sull'argomento
Alla ricerca della crescita (potenziale) perduta
Alla ricerca della crescita (potenziale) perduta
Si sta chiudendo il gap con Germania e Francia
Il nodo riforme sul Pnrr
Il nodo riforme sul Pnrr
La Ue preoccupata per giustizia, concorrenza e lotta all'evasione fiscale
L'idiosincrasia della destra per il Mes
L'idiosincrasia della destra per il Mes
La maggioranza ha detto che non intende utilizzare i prestiti ...
L'Europarlamento e la Russia “terrorista”
L'Europarlamento e la Russia “terrorista”
La condanna di Mosca non facilita il dialogo e la ricerca di una ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.