Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

C'era una volta la Fiat

Con il delisting di Exor da Milano (per Amsterdam) finisce un pezzo di storia italiana

Innocenzo Cipolletta 02/08/2022

 C'era una volta la Fiat C'era una volta la Fiat C'era una volta la FIAT che da Torino, quotata a Milano e presente in quasi tutte le province italiane, era il simbolo dell'industria italiana. Certo, c'erano anche molti denigratori e c'erano avversari, ma in fondo si voleva bene a questa impresa. La prova l'abbiamo avuta, purtroppo, ai funerali di Gianni Agnelli che hanno richiamato al Duomo di Torino migliaia e migliaia di persone che si sono strette attorno alla famiglia ed erano rimaste attonite alla scomparsa di un simbolo dell'industria italiana.
 
Ora la FIAT non c'è più, rimpiazzata da Stellantis che ha sede ad Amsterdam ed è fortemente sbilanciata verso la Francia. Il mercato più dinamico sono gli USA, grazie alla Chrysler che Marchionne acquisì da Obama, e gli interessi sono in Francia, grazie alla Peugeot presidiata dal governo francese. Rimaneva Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli che, benché avesse sede a Amsterdam, era quotata a Milano, ma adesso la famiglia ha comunicato che, per "allineare" la finanziaria alla sua sede legale, Exor sarà delistata dalla Borsa di Milano per essere quotata a Amsterdam. Si conclude così un pezzo di storia italiana.
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
La riforma del mercato dei capitali Ue Ŕ ancora un'utopia
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.