Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il gioco di prestigio di madame Lagarde

Sul meccanismo anti spread

Stefano Micossi 22/07/2022

Il gioco di prestigio di madame Lagarde Il gioco di prestigio di madame Lagarde Diamo atto di una certa abilità – dopo lo scivolone di giugno – alla BCE e alla sua presidente Lagarde, che ieri ha realizzato il piccolo miracolo di ridare credibilità alla sua azione antiinflazionistica, chiudendo di un sol colpo l’epoca dei tassi d’interesse ufficiali negativi, ed è uscita dall’angolo con l’annuncio del nuovo strumento monetario TPI (Transmission Protection Instrument). Sul primo fronte, l’aumento dei tassi di 50 centesimi non chiude ancora il gap con la restrizione richiesta dall’inflazione, ancora in forte accelerazione, ma almeno indica la fine dell’atteggiamento troppo accomodante degli ultimi mesi. L’annuncio che l’azione futura sarà “basata sui dati” e decisa “riunione per riunione”  rafforza il segnale, di fatto abbandonando le guidelines sugli orientamenti futuri, poco credibili fin qui.
 
Quanto al TPI, Lagarde ha fatto un piccolo gioco di prestigio, annunciando il nuovo meccanismo e, al tempo stesso, relegandolo a un ruolo secondario (uno di tanti strumenti, tra i quali altri vengono prima). Il comunicato separato sul TIP chiarisce che il Governing Council ha messo condizioni sufficientemente severe per la sua attivazione, da renderla improbabile. Vedremo se questo sia stato sufficiente a riassorbire le notevoli tensioni emerse nelle settimane scorse tra il Governing Council dei governatori e l’executive board più ristretto, che aveva evidentemente sbilanciato troppo il messaggio ai mercati in senso espansivo.
Altre sull'argomento
Le banche tra alti tassi e rischio sofferenze
Le banche tra alti tassi e rischio sofferenze
Gli intermediari finanziari nel nuovo scenario economico
 Addio Draghi a dieci anni dal “whatever…”
Addio Draghi a dieci anni dal “whatever…”
Ci aspetta una torrida campagna elettorale
Lo “scudo antispread” è ben congegnato
Lo “scudo antispread” è ben congegnato
Sta a noi rimanere nei limiti di conformità europei
Le nuove (e utili) regole per i Paesi Ue
Le nuove (e utili) regole per i Paesi Ue
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.