Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'abbaglio dell'abolizione dell'Irap

E' un'idea debole che finirà per causare l'aumento dell'Ires

Stefano Micossi 14/09/2021

L'abbaglio dell'abolizione dell'Irap L'abbaglio dell'abolizione dell'Irap Secondo indiscrezioni di stampa, un’idea forte della riforma fiscale che starebbe maturando a Palazzo Chigi è l’abolizione dell’Irap. In realtà, è idea debole, perché della base imponibile dell’Irap non rimane granché dopo l’esclusione del costo del lavoro; ma abolendola si farebbe la felicità di quel mondo di professionisti e partite Iva che da sempre la vedono come il fumo negli occhi. La vedono come fumo negli occhi le imprese perché opera come una specie di minimum tax, che non si può evitare con acrobazie contabili; ma anche i professionisti la odiano perché prima di essa non pagavano nulla sul volume di attività.
 
Quella parte lungimirante del mondo delle imprese che ne chiedeva l’abolizione fin dall’inizio – non essendosi accorta che l’entrata in vigore dell’imposta aveva determinato uno sgravio totale degli oneri fiscali delle imprese, rispetto alla congerie di imposte eliminate, per svariate migliaia di miliardi delle vecchie lire – ora scoprirà che per finanziare questa gran riforma si cercherà di aumentare l’Ires. Le congratulazioni sono d’obbligo.
 
Altre sull'argomento
Il ministro Franco e la riforma fiscale
Il ministro Franco e la riforma fiscale
Impossibile ridurre la pressione fiscale di 2 punti di Pil data la ...
Einstein e il fisco finale
Einstein e il fisco finale
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Come rendere il welfare davvero universalistico
Come rendere il welfare davvero universalistico
Utilizzare di più il fisco e le coperture assicurative agevolate
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.