Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Crescita e ritardi statistici

L'aumento del Pil potrebbe essere superiore alle previsioni

Innocenzo Cipolletta 08/09/2021

Crescita e ritardi statistici Crescita e ritardi statistici La crescita del PIL attesa per il 2021 in Italia è del 6%, superiore a tutte le precedenti aspettative, ma ovviamente insufficiente a recuperare la perdita del 2020 (-8,9%). Bisognerà che la crescita del 2022 sia almeno del 4% per recuperare tutta la perdita, ciò che sembra possibile, dato che il 2021 si concluderà, presumibilmente, con un acquisito in favore dell’anno successivo di circa il 2%, come ha ricordato Sergio De Nardis su InPiu’.
 
Tutto bene? Qualcuno ricorda che comunque il PIL del 2019 era ancora inferiore a quello del 2008 ma a questo punto dobbiamo capire se ha senso confrontare un’economia del 2022 con quella del 2008. Molte cose sono cambiate così in fretta che il confronto appare difficile. E lo è anche per la statistica, che stenta ad adeguarsi alle novità imposte dall’innovazione tecnologica. Facciamo un esempio. Oggi per prenotare un hotel, un viaggio, un ristorante o altro facciamo spesso ricorso al web risparmiando tempo e denaro. Scompaiono alcuni servizi che erano costi sostenuti dai consumatori. Il che vuol dire che si riducono i prezzi per i consumatori, ovvero che aumentano i profitti per le imprese. Siamo certi che questa novità si ritrovi sul PIL in termini di caduta dei prezzi e, quindi, di aumento di potere di spesa per il consumatore, ovvero di aumento dei redditi delle imprese?  Se non lo si ritrova, allora vuol dire che il PIL reale è più elevato di quello che riporta la statistica, dato che la realtà oggi cambia molto più rapidamente di quanto cambino i sistemi per rilevarla. 
 
Altre sull'argomento
La trappola del caro energia
La trappola del caro energia
Dal punto di vista economico è dannoso contenere gli aumenti
 Le imprese, i partiti e il “momento magico”
Le imprese, i partiti e il “momento magico”
Come proiettare nel futuro l'attuale positiva situazione del Paese
L'importanza dell'ovvio
L'importanza dell'ovvio
La rilevanza delle variabili “pro capite”
Il Pil veleggia verso il 6%
Il Pil veleggia verso il 6%
Incognite sul resto dell'anno anche per la variante Delta
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.