Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il titolo europeo spronerà il Pil, ma attenti al Covid

La vittoria dell'Italia è un tonico per la fiducia e i consumi, ma i contagi sono in risalita

Fabrizio Galimberti 14/07/2021

Il titolo europeo spronerà il Pil, ma attenti al Covid Il titolo europeo spronerà il Pil, ma attenti al Covid La vittoria all’Euro 20 spronerà il Pil 21? La risposta è corale: sì. Di quanto? Qui si entra in una terra incognita, nella quale, tuttavia, non ci sono leones. Ognuno ha diritto a buttar giù una cifra e a indicare i settori che potranno beneficiare di questa spinta. Due osservazioni e un monito. Primo: la spinta è una ciliegina su una torta che andava già lievitando per conto suo. Il combinato disposto di un rimbalzo fisiologico dall’annus horribilis 2020 (fattore congiunturale) e un PNRR approvato e quasi operativo (fattore strutturale) fa sperare che l’Italia stia per tornare su un sentiero di crescita che aveva abbandonato da moltissimi anni. Secondo: l’economia cammina sulla fiducia. E certamente la vittoria agli europei è un catalizzatore della fiducia. Più che cercare col lumicino i settori potenzialmente beneficiari, è bene ricordare che la spinta all’economia verrà dai consumi: la propensione al risparmio è salita moltissimo dall’inizio dell’anno scorso, grazie ai magnifici aumenti dei deficit e debiti pubblici (grazie, Keynes) che hanno sostenuto famiglie e imprese. Quel risparmio – un vero tesoretto – può essere speso, sol che torni la fiducia. E certamente le gesta calcistiche possono fare da ‘polverina magica’ per la voglia di spendere.
 
Il monito: il primo ministro olandese Rutte ha dovuto chiedere scusa per aver allentato le restrizioni prematuramente: i contagi sono schizzati verso l’alto. In Inghilterra, Johnson non chiederà scusa ma i contagi saliranno lo stesso. In Italia, dove stanno salendo (ma molto meno rispetto alla media europea e mondiale), dobbiamo continuare a essere prudenti.
Altre sull'argomento
La trappola del caro energia
La trappola del caro energia
Dal punto di vista economico è dannoso contenere gli aumenti
Non sorprende la crescita dei contratti a termine
Non sorprende la crescita dei contratti a termine
La ripresa occupazionale si è concentrata sinora nei servizi e nelle Pmi
 Le imprese, i partiti e il “momento magico”
Le imprese, i partiti e il “momento magico”
Come proiettare nel futuro l'attuale positiva situazione del Paese
L'importanza dell'ovvio
L'importanza dell'ovvio
La rilevanza delle variabili “pro capite”
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.