Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Con l'Italia a colori i codici Ateco non servono piu'

L'unico indicatore affidabile è il calo del fatturato

Claudio Di Donato 23/11/2020

Una protesta di piccoli imprenditori Una protesta di piccoli imprenditori Un'indagine della Cna di Roma indica che il 16% delle imprese della capitale molto probabilmente chiuderà i battenti a causa della pandemia. Un dato superiore rispetto ad altri rilevamenti secondo i quali circa il 10% del tessuto imprenditoriale è a rischio. E' evidente che Roma e altre mete di viaggi pagano a caro prezzo il crollo del turismo per il quale i tempi di ripresa saranno inevitabilmente lunghi. Secondo alcuni osservatori, serviranno 3-4 anni dopo la fine dell'emergenza sanitaria per tornare ai livelli pre-Covid. Altra indicazione preziosa che emerge dall'indagine è che solo il 27% delle imprese considera utili gli indennizzi riconosciuti dai vari decreti. Situazione che rischia di diventare ancor più complicata con l'ultimo "decreto ristori", che deve fare i conti con un Paese a operatività differenziata a livello regionale. La distinzione tra zone rosse, arancioni e gialle si svuota di significato, tanto più che i singoli comuni possono adottare misure più restrittive rispetto a quelle imposte dal colore della Regione di appartenenza.
 
In tale contesto, i meccanismi per gli indennizzi individuati nei decreti non riescono ad offrire un'adeguata ed equa tutela alle imprese che fanno parte di filiere pesantemente colpite dalle ordinanze restrittive. La contrazione della domanda interessa segmenti di mercato sempre più ampi rendendo chiaramente inadeguato il riferimento ai codici Ateco che richiedono aggiustamenti quotidiani. Sarebbe più semplice e non discriminatorio adottare la variazione di fatturato quale unico indicatore per accedere ai contributi. E il riferimento temporale non dovrebbe essere limitato al solo mese di aprile, ma a un periodo più congruo considerando la ciclicità di molti comparti dell'economia. Serviranno potenti contributi e meccanismi semplificati se vogliamo scongiurare la chiusura definitiva di migliaia di imprese oltre a quelle destinate ad essere travolte dai profondi cambiamenti di mercato, dalle nuove abitudini dei consumatori a quel "nazionalismo precauzionale" che sta diventando il marchio di politica economica in tutto il mondo.
Altre sull'argomento
Contundente
Contundente
Vaccini
Piano ambiente con molte lacune
Piano ambiente con molte lacune
Alla “rivoluzione verde” del Recovery Plan (PNRR) destinati 68,9 ...
Le 47 “scatole” del PNRR
Le 47 “scatole” del PNRR
Due decisioni per evitare erogazioni a pioggia che non raggiungano ...
L'aumento dei risparmi carburante per la ripresa
L'aumento dei risparmi carburante per la ripresa
Nel 2020 la ricchezza finanziaria delle famiglie in crescita di 60 ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.