Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La Bce prorogherÓ gli acquisti di titoli

Altri 500 miliardi fino a dicembre del prossimo anno

Stefano Micossi 30/10/2020

La Bce prorogherÓ gli acquisti di titoli La Bce prorogherÓ gli acquisti di titoli La BCE ha lasciato invariate le condizioni per le sue operazioni monetarie, ma la presidente Lagarde ha reso chiaro che in dicembre il Consiglio approverà nuove misure espansive e che si tratterà di ‘un pacchetto’ di misure. Tra queste, i BCE whatchers danno oramai per scontato che il programma di acquisti di titoli sovrani verrà prorogato almeno a dicembre del prossimo anno e che l’ammontare crescerà di altri 500 miliardi. Si noti che – secondo le stime di Citigroup riportate oggi dal Financial Times – il programma attuale già assicura che tutte le nuove emissioni nette di titoli sovrani dei paesi dell’euro saranno assorbite dalla banca centrale, con un saldo netto positivo di oltre 50 miliardi. Per l’Italia, secondo quelle stime, gli acquisti eccederanno le emissioni nette di 38 miliardi, facendone il maggior beneficiario in valore assoluto del programma.
 
Il riferimento a un pacchetto rende nervose le banche, che temono che la BCE spinga il tasso sui depositi in territorio ancora più negativo (siamo già a -0,5), quando già diverse banche hanno iniziato a far pagare rendimenti negativi sui depositi di grande ammontare. Sperano invece che vengano mantenute le condizioni molto favorevoli per l’utilizzo del rifinanziamento TLTRO III. Tutto questo in un ambiente economico che pare destinato a deteriorarsi ancora, mentre l’inflazione non riprende, per l’avanzare minaccioso di un nuovo lockdown. La settimana prossima la Commissione pubblicherà le sue nuove previsioni e si riunirà il Consiglio ECOFIN. Incrociamo le dita.
Altre sull'argomento
Cancellare i debiti? Molto rischioso ripeterlo
Cancellare i debiti? Molto rischioso ripeterlo
Sassoli e i grillini finiscono per minare la credibilitÓ del nostro ...
Agenda della settimana
Agenda della settimana
Giovedý 3 il presidente Conte firma il nuovo Dpcm
Il sasso di Sassoli nello stagno
Il sasso di Sassoli nello stagno
PerchÚ ha proposto la cancellazione dei debiti e ha detto no al Mes
 Ma cancellare il debito non Ŕ necessario
Ma cancellare il debito non Ŕ necessario
Le banche centrali non chiederanno la restituzione dei titoli che acquistano
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.