Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ilva, il miraggio dell'acciaio "verde"

La tecnologia dell'idrogeno non è dietro l'angolo

Claudio Di Donato 25/09/2020

Un prototipo di autobus a idrogeno Un prototipo di autobus a idrogeno Soltanto tre anni fa il M5S proponeva la chiusura dell'Ilva di Taranto per convertire lo stabilimento alla produzione di colonnine elettriche per le ricariche auto. Fa un certo effetto, quindi, ascoltare il ministro grillino Patuanelli che boccia la proposta del vice presidente della Commissione Ue, Frans Timmermans, di utilizzare l'idrogeno per la produzione dell'acciaio green a Taranto. "L'Italia deve essere la locomotiva dell'idrogeno - ha detto in Senato - ma non è una prospettiva per l'Ilva". La decarbonizzazione dell'impianto in 5 anni resta un obiettivo molto ambizioso. E tuttavia l'idrogeno non è dietro l'angolo. Immaginare a breve di alimentare gli altiforni con questa tecnologia è più un libro dei sogni che una solida prospettiva.
 
Oggi il problema dell'idrogeno è che per produrlo occorrono ingenti quantità di energia, che verrebbe prodotta da centrali termoelettriche che generano emissioni. C'è un parallelismo con l'auto elettrica. Quasi tutti la indicano come il futuro della mobilità ma non decolla, rappresenta solo il 3% delle vendite mondiali e la metà è commercializzata in Cina, che controlla la quasi totalità delle materie prime per realizzare le batterie. L'Europa è riuscita a perdere sfide clamorose come l'industria informatica ed elettronica. Sarebbe grave sacrificare auto e siderurgia sull'altare di un ambientalismo che, almeno per ora, va poco oltre i titoli e gli annunci.
Altre sull'argomento
La sfida dell'idrogeno
La sfida dell'idrogeno
Come fonte di energia pulita per sostituire le fonti fossili
Come rendere l'acciaio “innovativo”
Come rendere l'acciaio “innovativo”
Per salvaguardare la nostra posizione competitiva nella siderurgia
L'Einaudi (ignorato) sul fisco
L'Einaudi (ignorato) sul fisco
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.