Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il Decreto Ristoro in attesa del Rilancio

Il governo ha fatto ci˛ che era necessario

Stefano Micossi 15/05/2020

Roberto Gualtieri Roberto Gualtieri E diciamolo: il Decreto Rilancio non è in massima parte un decreto Rilancio, perché per ora di rilancio non si parla. Ma è un decreto "Ristoro", come lo ha battezzato un bravo giornalista, perché compensa almeno in parte una platea vastissima delle perdite di fatturato e di reddito subito per il Covid-19. Contiene una misura di altissima civiltà, da troppo tempo dovuta, che è quella sulla regolarizzazione dei lavoratori immigrati, che finora vivevano invisibili nei sottofondi della nostra società, alimentando sofferenza sociale e criminalità. Prevede misure importanti per l'abbattimento dei debiti, la patrimonializzazione e la riduzione delle imposte sulle imprese.
 
Si poteva fare meglio? Certamente, si può sempre fare meglio. Ci sono aspetti discutibili? Certamente, possiamo discuterne in sede di conversione in Parlamento. Ma per ora diamo atto al governo che, con qualche incertezza e con qualche ritardo, ha fatto quel che andava fatto e che stanno facendo anche gli altri paesi. Un bel grazie se lo merita.
Altre sull'argomento
Sul rebus Autostrade il tempo Ŕ agli sgoccioli
Sul rebus Autostrade il tempo Ŕ agli sgoccioli
La maggioranza indecisa su rinnovo o revoca-caducazione della concessione
La via stretta del premier Conte
La via stretta del premier Conte
Come conciliare i progetti per la ônuova Italiaô e la tutela dei ...
Occupazione femminile a rischio
Occupazione femminile a rischio
ůquel che non ha fatto il virus pu˛ fare la ripartenza
Altro parere
Altro parere
Ci˛ che genera un nuovo Patto
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.