Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Deflazione da coronavirus

Occorre contrastare lo shock da domanda oltre che sostenere l'offerta

Sergio De Nardis 28/02/2020

Un negozio a Milano ai tempi del coronavirus Un negozio a Milano ai tempi del coronavirus Nei commenti degli analisti si sottolinea come il coronavirus, provocando brusche interruzioni nella fornitura di componenti (perché la Cina non esporta più) e direttamente nella produzione (fabbriche e uffici chiusi nelle aree colpite), sia fondamentalmente uno shock d'offerta rispetto a cui poco possono le tradizionali politiche di sostegno della spesa (stimolo monetario e fiscale): se le fabbriche sono chiuse o comunque vincolate nel produrre per carenza di beni intermedi, spingere sulla domanda non serve. Ma se si trattasse solo di questo, il Covid-19 un effetto positivo lo avrebbe perché riaccenderebbe finalmente l'inflazione, restituendo alla politica monetaria quel potere di regolazione del ciclo economico che ha da tempo smarrito. Evidentemente non è così. L'impatto del coronavirus sui prezzi (a parte disinfettanti e mascherine) sarà semmai di tipo deflazionistico.
 
Il motivo è che esso induce, accanto ai fenomeni di riduzione di offerta, cali di domanda per caduta di fiducia ed eccessi di prudenza (non si va più al ristorante, i turisti non vengono più e, in generale, si tende a consumare meno), il cui effetto è molto più esteso e rilevante per l'economia delle interruzioni di produzione che sono invece locali e, pur quando importanti, settorialmente circoscritte. E una rinnovata pressione al ribasso sui prezzi non fa che aumentare i tassi reali di interesse, inducendo ulteriori spinte recessive per l'economia. Ecco perché la principale risposta di policy al coronavirus, coordinata a livello europeo, dovrebbe essere quella di una politica fiscale espansiva, che contrasti la contrazione della spesa privata (per consumi e investimenti) e la spinta alla disinflazione a cui stiamo andando nuovamente incontro. Lo shock è di offerta, ma ancor più di domanda.
Altre sull'argomento
La casa al tempo del lockdown
La casa al tempo del lockdown
... un modello da ripensare
Le banche centrali acquistino i titoli di Stato
Le banche centrali acquistino i titoli di Stato
Se questo genererÓ inflazione, sapremo poi come affrontarla
L'esodo in India, le scuse di Modi
L'esodo in India, le scuse di Modi
Il virus contro la pi¨ grande democrazia
Contundente
Contundente
Lady Gaga
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.