Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La cenerentola del debito

E' il grande assente nel dibattito sulla manovra, ma essenziale per far calare i tassi

Pier Carlo Padoan 06/11/2019

La cenerentola del debito La cenerentola del debito Il grande assente nella discussione sulla legge di bilancio è la dinamica del debito. Strano perché il governo fa conto su ulteriori cali dello spread per allargare gli spazi di bilancio, oggi e nei prossimi anni. L'esperienza ci dice che per ottenere cali degli interessi sul debito bisogna accrescere la fiducia nella performance del paese. E per questo occorre che il debito sia posto su una chiara traiettoria discendente. Come è noto, una dinamica discendente del debito richiede che il tasso di crescita del Pil sia superiore al tasso di interesse sul debito medesimo. Malgrado i tassi di interesse assai bassi che si sono stabiliti sui mercati il tasso di crescita del pil nominale in Italia rimane (ancora) al di sotto del tasso di interesse, unico caso nella zona euro.
 
In questo contesto è necessario che il saldo primario sia positivo, e possibilmente crescente nel tempo. Ciò significa che gli introiti da tassazione devono essere maggiori della spesa pubblica al netto degli interessi. Ne seguono implicazioni relativamente semplici. La spesa pubblica deve calare, (ma non quella per investimenti visto che serve a sostenere la crescita). Il gettito fiscale deve aumentare (ma non con nuove tasse, dunque con sempre migliori risultati dalla lotta all'evasione). Malgrado il fatto che di queste cose si parli assai poco, il quadro generale della legge di bilancio ci ripropone la ben nota esistenza di trade offs, di scelte alternative, nella formazione della legge di bilancio. E bene quindi che, al di la delle questioni specifiche sulla scelta di questa o quella tassa (che riguarda una quota assai ridotta del valore complessivo della manovra)  il governo tenga la barra dritta sulle grandezze generali (a saldi invariati). Il ministro  dell'Economia ne è ben cosciente.
 
Altre sull'argomento
Mes, polemiche politiche e rischi da evitare
Mes, polemiche politiche e rischi da evitare
Collegare il negoziato al completamento dell'Unione bancaria per non ...
La diversa convergenza a Est e Sud
La diversa convergenza a Est e Sud
La ex Germania orientale, a differenza del nostro Sud, ha recuperato ...
Divergenze e rassicurazioni dalla Ue
Divergenze e rassicurazioni dalla Ue
Le differenze su andamento di crescita e debito non porteranno a ...
Moscovici: quest'anno non rigetteremo la manovra italiana
Moscovici: quest'anno non rigetteremo la manovra italiana
Paese affronti per˛ le riforme strutturali
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.