Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Elogio dell'imposta di successione

Per rimettere in moto l'ascensore sociale oggi bloccato

Paolo Mazzanti 20/09/2019

Elogio dell'imposta di successione Elogio dell'imposta di successione Nel dibattito sulla fiducia al Senato, Mario Monti ha spezzato una lancia a favore dell'aumento delle imposte di successione, che in Italia sono al livello più basso d'Europa. Secondo un vecchio studio della Cgil, se le imposte di successione italiane fossero nella media europea, il gettito aumenterebbe di 4-5 miliardi l'anno. L'argomento è urticante, soprattutto per i ricchi che hanno molto da lasciare ai propri eredi. Infatti fu il governo Berlusconi a ridurre drasticamente le nostre imposte di successione. Ma questo tema è fondamentale per rimettere in moto quello che si chiama "l'ascensore sociale" ed evitare la più odiosa forma di classismo: quello che trasferisce ricchezza, privilegi e status dai padri ai figli, indipendentemente dall'impegno e dal merito individuale.
 
Così in Italia più che altrove i figli degli imprenditori fanno gli imprenditori, i figli degli avvocati fanno gli avvocati, i figli dei professori universitari fanno i professori universitari e i figli dei giornalisti fanno i giornalisti. Se portassimo al livello medio europeo le tasse di successione (con adeguate franchigie e modalità di pagamento per proteggere le prime case non di lusso o le piccole attività imprenditoriali) e investissimo i 4-5 miliardi recuperati in scuola, università, ricerca e borse di studio per gli studenti capaci e meritevoli, rimetteremmo in moto l'ascensore sociale. E tutti ne beneficeremmo.
Altre sull'argomento
Le tensioni
Le tensioni "fiscali" nel governo
Le tensioni "fiscali" nel governo
La manovra e le primedonne
La manovra e le primedonne
Le critiche rischiano di bloccare il percorso di riduzione dello spread
Le meraviglie sulla manovra
Le meraviglie sulla manovra
Il suo vero obbiettivo Ŕ quello di tranquillizzare i mercati
Conte scommette sulla lotta all'evasione
Conte scommette sulla lotta all'evasione
La manovra taglia 27 miliardi di tasse e punta a stanare gli evasori
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.