Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Come sventare una recessione globale

Cambiare direzione alle politiche nazionali di breve termine

Innocenzo Cipolletta 19/09/2019

Come sventare una recessione globale Come sventare una recessione globale Ci sarà una recessione negli Usa e, quindi, nel mondo già nel prossimo anno? Difficile dirlo, ma possiamo constatare come l’economia americana e quella mondiale stiano andando relativamente bene, malgrado la politica dei Governi. La Brexit che sta paralizzando l’Europa, le incursioni di Trump che hanno sconvolto i mercati internazionali, la sua insistenza per mettere sotto controllo la Fed, le intromissioni nelle politiche degli altri paesi non hanno ancora generato una depressione, come sarebbe avvenuto alcuni decenni fa, quando l’economia mondiale era strettamente dipendente dall’economia americana. E di riflesso, la stessa economia americana non soffre troppo degli errori marchiani del suo Presidente, proprio perché esiste ormai un mercato mondiale che riesce a compensare le politiche nazionali, non solo attraverso le esportazioni, ma anche grazie ai redditi generati dalle imprese multilocate. Questo vale anche per il nostro paese, che ha visto crescere le sue esportazioni e quindi mantenere un certo grado di crescita, malgrado politiche errate portate avanti dal precedente Governo gialloverde.
 
Tuttavia alla lunga gli errori politici finiranno per riversarsi sull’economia e molti indicatori segnalano una prossima crisi, o quanto meno una stagnazione, generata dalla sfiducia degli imprenditori nella tenuta del mercato globale, quindi, nella caduta degli investimenti internazionali che non potranno essere compensati da investimenti di carattere nazionale, anche perché sono le esportazioni e i redditi conseguiti all’estero che ovunque trainano le economie, dato che i produttori hanno come mercato di riferimento il mondo, sia che si tratti di beni materiali che di servizi. È tempo, dunque, che anche le politiche cambino direzione e l’Europa è la più credibile area di cambiamento, se la nuova Commissione avrà il coraggio di sfidare i governi nazionali arroccati nei loro interessi di breve termine.
Altre sull'argomento
 Il gioco delle tre carte a Londra
Il gioco delle tre carte a Londra
Mentre i laburisti chiederanno un nuovo referendum
Brexit, the Joker e...
Brexit, the Joker e...
...alla fine vincerÓ Boris
Brexit, Camera approva emendamento per rinviare voto su accordo
Brexit, Camera approva emendamento per rinviare voto su accordo
Ma Johnson dice che non negozierÓ il rinvio
La forza perduta dell'Europa
La forza perduta dell'Europa
ůfra crisi internazionali e secessioni
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.