Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il 5G finalmente tra noi

CambierÓ il modo di vivere e lavorare

Maximo Ibarra 24/07/2019

Il 5G finalmente tra noi Il 5G finalmente tra noi Se ne parla da qualche anno ed è ormai sulla bocca di tutti: il 5G rivoluzionerà le nostre vite e i nuovi prodotti e servizi. Ma occorre andarci piano in quanto dalla sperimentazione alla pratica il passo è lungo e spesso incerto come già capitato con altre tecnologie e standard.Il 5G, soprattutto nelle frequenze più alte, permetterà collegamenti broadband in modalità wireless molto più veloci rispetto all’attuale 4G: per rendere l’idea la velocità (throughput) sarà all’incirca 10 o addirittura 20 volte superiore a quella media attuale, a parità di condizioni e congestione. La “latenza” misurata in millesimi di secondo sarà molto più bassa, garantendo collegamenti più immediati per cui l’esperienza di consumo sarà nettamente superiore quando si vorrà accedere a un qualsiasi contenuto. L’affidabilità del collegamento sarà elevatissima visto che i vari pacchetti di dati viaggeranno da un punto all’altro perfettamente integri. In sostanza, scaricheremo file e contenuti in pochissimi secondi, avremo instantaneamente accesso a qualsiasi angolo del web e se volessimo trasmettere milioni o miliardi di byte senza perderne uno, come ad esempio durante un intervento chirurgico da remoto, verremmo accontentati.
 
Tutto ciò apre le porte a migliaia di applicazioni in qualsiasi settore merceologico o industriale, dalle auto a guida autonoma che raccolgono informazioni da diversi sensori installati ovunque nelle smart city; ad applicazioni di salute a distanza dove tutti i parametri vitali posso essere controllati senza margine di errore direttamente da un centro ospedaliero remoto che monitora migliaia di casi; fino alle catene produttive o logistiche gestite in modalità wireless e perchè no anche a distanza o all' agricoltura avanzata, dove sempre grazie a sensori e droni, con l’ausilio dell’intelligenza artificiale, si riusciranno ad analizzare i dati del terreno e dei propri raccolti migliorandone la qualità e la produttività. Infine, nel mondo retail, nel lavoro di tutti i giorni e nel campo dell’enterteinement molto probabilmente la Realtà Virtuale (VR) compirà un salto in avanti che renderà felice chi vorrà lavorare da casa, cimentarsi in viaggi virtuali ad altissima definizione o videogame sofisticati, oppure avere un' esperienza di e-commerce sempre più vivida e realistica.
 
Molte di queste applicazioni sono in fase di sperimentazione in Italia e ovunque nel mondo. Le aziende telecom che stanno comprando o hanno già acquistato le licenze necessarie per poter erogare servizi su frequenze 5G sono sempre di più impegnate in collaborazione con altre aziende, Università ed Amministrazioni locali per accelerare i famosi “use cases” che daranno un' incredibile spinta a tutto l’ecosistema digitale e produttivo. Quanto tempo dovremo aspettare? Non molto, certo non dobbiamo pensare che tutto sia disponibile fra qualche mese, gli investimenti necessari sono ingenti e le grandi aziende dovranno adattare i loro modelli operativi alle nuove immense opportunità che questa tecnologia saprà offrire in combinazione al cloud, edge computing e artificial intelligence. Sarà una rivoluzione costante e graduale che trasformerà per sempre il modo in cui vivremo e lavoreremo.
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.