Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Sugli investimenti la differenza tra Ocse e Tria

Il nostro ministro crede che ripartiranno di corsa

Sergio De Nardis 03/04/2019

Sugli investimenti la differenza tra Ocse e Tria Sugli investimenti la differenza tra Ocse e Tria La differenza tra le previsioni 2019 elaborate dall’Ocse (-0,2) e dal governo (probabilmente tra 0 e 0,2) viene presentata come dovuta al mancato effetto, per l’Ocse, delle misure espansive varate con la legge di bilancio (essenzialmente il reddito di cittadinanza). Ma non è così. La stima Ocse dei consumi per il 2019 (+0,5%) non è così fiacca dato il contesto e non dovrebbe essere molto distante da quella assunta dalle previsioni del Mef. Quindi per Ocse e Mef il reddito di cittadinanza ha un effetto simile sulla spesa delle famiglie; grande o piccolo che sia, l’impatto sembrerebbe lo stesso. La variabile che abbassa il quadro Ocse rispetto al Governo sono invece gli investimenti, che l’Ocse stima in calo come il Pil (-0,2) e il Mef probabilmente li vede in crescita, forse sospinti anche da portentosi e immediati effetti dello sblocca-cantieri. Qui si misura tutta la differenza di valutazione. L’Ocse non vede motivi per cui gli investimenti possano ripartire. Tria invece ha grande fiducia in un secondo semestre di corsa, soprattutto nella realizzazione di infrastrutture, strade, ponti, ecc. Conte quindi sbaglia a prendersela col suo ministro perché non mostra di avere fiducia nella sua manovra: Tria ci crede, eccome!
Altre sull'argomento
Il monito del FMI sul debito
Il monito del FMI sul debito
Con le tendenze attuali arriveremmo al 139% del Pil nel 2024
Contundente
Contundente
Ingenti
Come usare il deficit
Come usare il deficit
Un confronto fra Italia e Giappone
I Dioscuri verso il precipizio
I Dioscuri verso il precipizio
C'e' il rischio che il debito aumenti e finisca fuori controllo
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.