Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Caro amico ti scrivo...

La lettera di Tria a Bruxelles e le nostre alleanze internazionali

Rocco Cangelosi 05/10/2018

Caro amico ti scrivo... Caro amico ti scrivo... Il ministro Tria ha deciso di scrivere a Bruxelles una lettera con le stime su deficit e Pil, senza però allegare il testo della Nota di aggiornamento del Def, con promesse mirabolanti sulla crescita, che ricordano quelle della nota canzone di Lucio Dalla. Nonostante le modifiche apportate e l'impegno a ridurre il deficit nel 2020 e 2021 difficilmente la lettera eviterà l'apertura della procedura di infrazione nei confronti del Governo italiano. L'esecutivo comunitario non ha scelta. Lo ha detto lo stesso Juncker: chiudere gli occhi di fronte a una manovra gravemente in deficit destinata a spese improduttive, significherebbe mettere in discussione la  credibilità e la tenuta della moneta unica. Non solo ma il richiamo al rispetto delle  regole stabilite di comune accordo diviene il baluardo di difesa contro il fronte populista dei vari Orban, Salvini, LePen che hanno lanciato una pesante offensiva contro la costruzione comunitaria in vista delle prossime elezioni europee, come ha fatto presente senza mezzi termini il Commissario Moscovici.
 
Probabilmente la procedura di infrazione non arriverà a compimento data la scadenza prossima dell'esecutivo comunitario, ma inevitabilmente il rating del nostro Paese a partire dalla prossima valutazione di Standard & poor's prevista per il 26 di questo mese, verrà drasticamente declassato. Né l'Italia troverà alleati all'interno dell'Unione europea. Tutti temono il contagio. Da qui la ricerca di sponde  da parte di Russia e Stati Uniti, due Paesi interessati per motivi diversi all'indebolimento dell'Unione europea. Un cambiamento profondo del posizionamento della politica estera italiana che preoccupa profondamente e che, come dice  Mario Monti, passa sotto il naso del Ministro degli esteri e, aggiungo io, dello stesso Presidente della Repubblica.
Altre sull'argomento
Caro amico ti scrivo...
Caro amico ti scrivo...
La lettera della Commissione Ue al ministro Tria
Dura lettera Ue. Moscovici: Impensabile deficit al 2,4%
Dura lettera Ue. Moscovici: Impensabile deficit al 2,4%
Chiesta una risposta entro il 22 ottobre
Contundente
La manovra senza validazione
La manovra senza validazione
La controversia con l'Upb sulle previsioni di aumento del Pil
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.