Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Nostalgia del multilateralismo

I rischi dei dazi e del ritorno ai rapporti bilaterali

Innocenzo Cipolletta 11/07/2018

Angela Merkel e Donald Trump Angela Merkel e Donald Trump Nel secondo dopoguerra la scelta del multilateralismo ha consentito la pace in Europa, la crescita economica nel mondo e, se non ha evitato guerre anche sanguinose fuori dell’Europa occidentale, ha comunque fornito ambiti internazionali (l’Onu) entro i quali dirimere le controversie. Oggi tutto questo sembra desueto. Trump minaccia e impone dazi unilaterali a questo e a quel paese, accusa la Germania di approfittarsi dell’ombrello della Nato mentre fa affari con la Russia, cerca di dividere un’Unione Europea che già da sé appare sull’orlo del disfacimento. L’esempio di Trump ha seguaci ovunque ed emergono piccoli politici con vocazione dittatoriale un po’ ovunque, nei paesi autoritari e in quelli democratici (Erdogan, Orban, Duarte e tanti altri).
 
Il bilateralismo può essere un vantaggio di breve termine per una grande potenza come gli Usa (dove tra i repubblicani sono in molti ad essere contro il multilateralismo), ma di certo non lo è per un piccolo paese che, se mostra i muscoli, dimostra anche la sua debolezza. Intanto il mondo va verso un forte rallentamento economico per il timore di un’ondata protezionistica di stampo autarchico e preoccupanti ritornano alla mente gli anni del primo dopoguerra, quando il trionfo del bilateralismo portò a dittature sanguinarie e si finì con la seconda guerra mondiale.
Altre sull'argomento
La tappezzeria nell'angolo
La tappezzeria nell'angolo
Il ônon tŕte-Ó-tŕteö Trump-Putin e l'interprete convocata al Congresso
Trump, il buio dopo l'Occidente
Trump, il buio dopo l'Occidente
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
La forza della natura ai tempi di Donald
La forza della natura ai tempi di Donald
Si Ŕ messo contro tutta l'intelligence USA
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.