Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Sogno d'estate all'assemblea Abi

Il ministro Tria: aumenteremo crescita e occupazione e ridurremo tasse e debito

Paolo Mazzanti 10/07/2018

Giovanni Tria Giovanni Tria In palese contrasto con la sua espressione mesta e quaresimale, il ministro Tria va spargendo un fanciullesco e gioioso ottimismo: pensa sia davvero possibile con questi chiari di luna politici ed economici - l'ha ripetuto anche stamane all'assemblea Abi - aumentare Pil e occupazione e ridurre insieme tasse e debito. Come riuscire in questo gioco di prestidigitazione, con la crescita e l'export in calo e coi rischi di guerra commerciale globale, ce lo dirà a settembre con l'aggiornamento del Def e a ottobre con la legge di bilancio. Temiamo sopravvaluti la virtù taumaturgica degli investimenti pubblici (con i progetti che latitano, i dirigenti pubblici che non firmano neanche sotto tortura e i ricorsi al Tar pressoché automatici) e sottovaluti la pressione crescente di Lega e M5s per aumentare il deficit infischiandosene della Ue. Incrociamo le dita.
 
Intanto Visco e Patuelli hanno riportato i banchieri sulla terra. Indicando il rallentamento delle riforme, Visco ha detto: "In queste condizioni, davanti a una nuova crisi, saremmo oggi molto più vulnerabili di quanto lo eravamo 10 anni fa". E Patuelli, per rasserenare la platea, scura non solo per le grisaglie, ha ammonito contro i pericoli di "finire nei gorghi di un nazionalismo mediterraneo molto simile a quelli sudamericani" e ha ricordato che in primavera in Argentina il tasso di sconto ha raggiunto il 40%,  mentre da noi negli Anni Ottanta si era fermato, si fa per dire, al 19%. Governo avvisato...
Altre sull'argomento
La fragilitÓ di fronte a una nuova crisi
La fragilitÓ di fronte a una nuova crisi
Per questo bisogna ridurre il debito e puntare sugli investimenti
Il contratto in bilico
Il contratto in bilico
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Il catalogo del ministro Tria
Il catalogo del ministro Tria
Quali spese tagliare per finanziare flat tax e reddito di cittadinanza
L'Italia vulnerabile
L'Italia vulnerabile
I rischi evocati da Visco e la lettera degli 8 economisti
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.