Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L' antitesi (presunta) tra regole e mercato

La formazione del governo tra Piano B e spread

Andrea Battista 06/06/2018

 L' antitesi (presunta) tra regole e mercato L' antitesi (presunta) tra regole e mercato Disciplina delle regole e disciplina di mercato vengono spesso contrapposte, come meccanismi destinati ad essere antitetici. La vicenda della costituzione del governo Conte rappresenta a mio avviso un caso illuminante di come i vincoli ex ante – ciò che impedisce di fare qualcosa e quindi parte essenziale delle regole del gioco - si possono coniugare con sanzioni ex post - pagare un prezzo per scelte sbagliate. Il forte ed esplicito richiamo di Mattarella ai mercati nel discorso della sera del 27 maggio è stato davvero illuminante in tal senso. La disciplina delle regole in qualche caso è applicabile, in altri no. La disciplina di mercato è sempre applicabile ma in qualche caso inutilmente costosa. Prendiamo il noto piano B per uscita dall’euro. La regola “nessun soggetto che favoleggi di piani B alla guida del MEF” è applicabile in fase di formazione del governo, ma nel durante diventa difficile impedire coattivamente che un ministro lo prepari o si avventuri in dichiarazioni poco ponderate. In quel caso è bene che ci pensino i mercati a far velocemente intendere l’errore, sanzionando il progetto con il proprio segnale di prezzo, inducendo comportamenti diversi e proteggendo così il sistema da errori troppo costosi. I mercati sono un prezioso meccanismo di correzione degli errori, quando gli errori sono reversibili.
 
Tutto lascia presumere che questa cooperazione involontaria continuerà. Sul fronte dei conti pubblici, basta pensare che il pareggio di bilancio è in primis una regola della Costituzione, cui appellarsi a fronte di politiche squilibrate. Forse la sospensione del giudizio sul nuovo governo – vedi la posizione di Standard & Poor e il rientro parziale dello spread dai picchi della scorsa settimana - deriva anche da questa diffusa percezione che la cooperazione tra regole ex ante e processi di mercato ex post possa nel nostro caso funzionare piuttosto bene.
 
Altre sull'argomento
E' finita l'era dei bassi tassi
E' finita l'era dei bassi tassi
L'aumento della Fed e la prospettiva di abolizione del Qe della Bce
Se lo squalo leghista ingoia Di Maio
Se lo squalo leghista ingoia Di Maio
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Italiani ambivalenti su Europa ed Euro
Italiani ambivalenti su Europa ed Euro
Ma la maggioranza vuole restare nell'Ue e nella moneta unica
Passo falso sulle banche
Passo falso sulle banche
Le dichiarazioni di Conte di rivedere le norme su popolari e credito ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.