Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Come migliorare la vigilanza bancaria

Le conclusioni della Commissione Banche

Marcello Messori 09/02/2018

Come migliorare la vigilanza bancaria   Come migliorare la vigilanza bancaria Come era fin troppo facile prevedere, l’impostazione dei lavori e la campagna elettorale hanno impedito alla Commissione di inchiesta sulle banche di offrire ai cittadini un’unica relazione finale in grado di sintetizzare i punti di accordo e di disaccordo fra i suoi membri. Chi intende farsi un’idea compiuta delle conclusioni della Commissione è, quindi, costretto a studiare quasi 400 pagine che toccano svariati argomenti. Eppure i commentatori concordano nell’individuare un tema, ritenuto cruciale, che ha raccolto ampi consensi trasversali: la necessità di rafforzare lo scambio informativo fra Banca d’Italia, che vigila sulla stabilità del settore bancario e – in parte – di quello finanziario, e Consob che vigila sulla trasparenza nei corrispondenti mercati. Il proposito è difficilmente contestabile: una stretta cooperazione fra due autorità, che – spesso – interloquiscono con attori analoghi, ridurrebbe la probabilità di trascurare aspetti importanti per i vigilati e per la collettività. Dobbiamo però concluderne che un po’ più di informazione garantirebbe l’efficienza della vigilanza finanziaria nazionale e dei suoi rapporti con quella europea?
 
A cavallo fra i due secoli, si è dibattuto su quale fosse il più efficace fra i modelli di vigilanza adottati dai vari paesi; qualche anno dopo, si è valutata l’articolazione fra vigilanza centrale e nazionale in un’area monetaria; infine, la crisi finanziaria internazionale ha imposto di rafforzare i poteri e di superare deficienze nell’organizzazione e nella governance delle autorità di vigilanza. Oggi, la Commissione parlamentare suggerisce che queste accanite discussioni sono state fuorvianti: i problemi, posti dalle tensioni fra il fine della stabilità e quello della trasparenza o dalla nostra architettura di vigilanza ancora ibrida, hanno una soluzione semplice: una maggiore circolazione di informazioni. Troppo bello per essere vero, anche dopo la campagna elettorale.  
 
Altre sull'argomento
A chi darÓ l'incarico Mattarella
A chi darÓ l'incarico Mattarella
Alla coalizione prevalente, al partito che avrÓ preso pi¨ voti o a ...
Gentiloni: Italia avrÓ governo stabile e non populista
Gentiloni: Italia avrÓ governo stabile e non populista
Incontro a Berlino con la Cancelliera Merkel
Mal comune nell'Europa proporzionale
Mal comune nell'Europa proporzionale
Le nostre difficoltÓ politiche e quelle degli altri Paesi
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.