Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

C'Ŕ un serpente nell'Eden dei mercati?

I rischi sembrano ormai solo geopolitici

Cincinnato 27/11/2017

Wall Street Wall Street Economia forte, mercati fortissimi, inflazione bassa e tassi bassi. La combinazione sembra paradisiaca. Ma ci sono serpenti in questo Eden? Il primo problema sta nella differenza fra "forte" e "fortissimi": vari indicatori (per Wall Street il mio preferito è l’evoluzione più o meno parallela, nel lungo periodo, fra gli utili societari dopo l'imposta e i prezzi di Borsa) segnalano che le quotazioni azionarie sono sopravvalutate, forse di un 20%. Ma una correzione non è abbastanza per far deragliare una fase di crescita che è supportata da solidi fondamentali (in questo mondo complicato ci sono rischi veri, ma sono solo quelli geopolitici). Il secondo problema sta negli effetti di un rialzo dei tassi. Ma si tratta di un non-problema, sia perché l'inflazione rimarrà bassa (per le ragioni già esposte su "Inpiù" Il 15 ottobre), sia perché un rialzo dei tassi va in presa diretta con la forza dell’economia: effetto di forza, quindi, e non possibile causa di debolezza.
Altre sull'argomento
Il Mondo alle 20
Il Mondo alle 20
Juncker, in Italia si rischia governo non operativo
Il Mondo alle 20
Il Mondo alle 20
Napolitano, Gentiloni punto riferimento governabilitÓ Italia
Il Mondo alle 20
Il Mondo alle 20
Afrin, fuoco turco su milizie filogovernative di Damasco
Il Mondo alle 20
Il Mondo alle 20
Gentiloni: "Dovremo affrontare nuova stagione di riforme"
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.