Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I segnali dell'etÓ pensionabile

Le incertezze politiche influenzano il comportamento di milioni di persone

Andrea Battista 06/11/2017

Pensionati in un ufficio postale Pensionati in un ufficio postale Un aspetto dell'ampio recente dibattito sull'età pensionabile merita a mio avviso di essere analizzato. L'età pensionabile è la variabile definita la quale – dato un determinato contesto demografico - viene univocamente determinato il tasso di conversione del montante contributivo in rendita pensionistica. In altro modo, è in qualche misura anche il prezzo del "bene" pensione. Se così è, al di là di ogni volontà espressa o buone intenzioni, trasmette un segnale, più o meno forte: non v'è alla fine bisogno di lavorare più a lungo ovvero se anche ve ne fosse ci penserà qualcun altro. Se questo segnale è sistematicamente distorto ovvero diffonde incertezza per la sua erraticità e non prevedibilità, non è affatto un problema da poco.
 
Sul tema diverso ma connesso del ricalcolo contributivo delle pensioni in erogazione, l'argomento principale di chi ritiene che questo ricalcolo non sia fattibile - oltre alla mancanza di informazioni congruenti e oggettive – è che ogni "cambio in corsa" va ad impattare su piani di vita definiti e sostanzialmente non più modificabili in età avanzata. Di qui i famosi diritti acquisiti. Il messaggio trasmesso rischia di tradursi quindi in minore risparmio a lungo termine ovvero in più corto orizzonte temporale per chi programma scelte lavorative per l’ultimo segmento di carriera o ancora nel "fammi fuggire finché sono in tempo" per i più evoluti – paradossalmente - che colgono la distorsione del segnale di prezzo ovvero l'incertezza dell'esito finale del processo. Al di là delle scelte finali, dunque, il processo decisionale, le sue esitazioni e il vivace dibattito politico che lo accompagna, è tutt'altro che neutrale sul comportamento di milioni di persone e su scelte fondamentali di risparmio e lavoro.
Altre sull'argomento
Previdenza senza certezze
Previdenza senza certezze
La tentazione di bloccare l'automatismo sull'etÓ
Tre lezioni ai partiti
Tre lezioni ai partiti
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Far e disfar sulle pensioni
Far e disfar sulle pensioni
I costi del blocco dell'adeguamento alla speranza di vita
Altro parere
Altro parere
Rosatellum 2.0 e rottamazione del Pd
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.