Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Occupazione congelata

...in attesa degli sgravi

Pia Saraceno 31/10/2017

Un operaio al lavoro Un operaio al lavoro Arrivano i primi effetti della manovra: in attesa di vedere gli sgravi fiscali per le assunzioni dei giovani, le dinamiche positive che si erano manifestate si fermano, anzi si invertono quei deboli spunti che nei mesi scorsi avevamo visto per le classi di età con meno di 34 anni. Gli occupati permanenti si riducono (il turnover rallenta), l’invecchiamento e la maggiore permanenza degli anziani compensa il rinvio delle nuove assunzioni. Soprattutto nella fascia di età tra i 25 e i 35 anni questo ha significato una perdita di posti di lavoro per circa 60mila persone e un aumento del tasso di disoccupazione, nonostante il maggior tasso di inattività. C’è da aspettarsi che questa dinamica si accentuerà ancora nei prossimi mesi, fino a quando cioè le nuove assunzioni non potranno beneficiare degli sgravi contributivi previsti. Lo sgravio, chissà perché chiamato bonus, è permanente per chi ha meno di 30 anni e solo per il 2018 per chi ne ha meno di 35. In gennaio 2018 l’occupazione rimbalzerà, non scambiamolo per effetto positivo della manovra.
Altre sull'argomento
La tragedia del progetto che non c'Ŕ
La tragedia del progetto che non c'Ŕ
E i colpevoli principali sono gli intellettuali
Chi sarÓ il custode della diga?
Chi sarÓ il custode della diga?
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
La trappola dei bonus
La trappola dei bonus
Gli 80 euro e il nuovo contratto degli statali
Le solite trappole del fisco
Le solite trappole del fisco
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.