Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Altro parere

Matteo, scendi dal pero e torna a Milano

Redazione InPi¨ 02/04/2021

Altro parere Altro parere Vittorio Feltri, Libero
Su Libero Vittorio Feltri critica le nuove restrizioni anti-Covid messe a punto dal governo Draghi e mette nel mirino anche il leader della Lega Salvini, il quale, a suo dire, ha tutto da perdere a restare in questa maggioranza. “Saremo detenuti sino a fine mese. Va meglio ai carcerati che a noi, visto che loro in cella sono mantenuti dallo Stato, mentre chi è agli arresti domiciliari, come tutti gli italiani, deve provvedere di tasca al vitto e all’alloggio. Non siamo neanche in grado di ribellarci, l’ordine è: sopportare pazientemente il governo molesto, convinto che il Covid si combatta recludendo la gente, sbarrando negozi e ristoranti e bar, ogni attività, anziché curandola e vaccinandola a tutto spiano seguendo l’esempio mirabile dell’Inghilterra. La quale, quando uscì trionfalmente dalla gabbia europea, pareva che si fosse suicidata. Invece è risorta ad onta delle previsioni catastrofiche, ciò consentendole di fronteggiare la pandemia con armi adeguate. Dal canto nostro, noi seguitiamo a dipendere da Bruxelles, incapace di acquistare il farmaco salvifico, e ci ostiniamo a morire come mosche negli ospedali o a vivere da prigionieri. La cosa misteriosa è un’altra, però, ed è politica: non riusciamo a capire il motivo per cui un uomo avveduto quale Salvini si sia messo in maggioranza con questo esecutivo fotocopia di quello di Conte, che per un anno ha menato il can per l’aia senza portare in cascina lo straccio di un risultato. Non si rende conto il buon Matteo che collaborando con gli ex comunisti e gli ex democristiani non combina nulla essendo obbligato a recitare nel ruolo di reggicoda, condividendo la responsabilità di decisioni insensate e punitive nei confronti della popolazione. Penso che egli si sia fatto ingannare dall’ottima fama dell’ex presidente della Bce e abbia sperato che questi avesse una marcia in più rispetto all’avvocato del popolo. Tuttavia, i fatti dicono viceversa che il presidente del Consiglio, se non è la solita zuppa, è il consueto pan bagnato”.
 
Maurizio Crippa, Il Foglio
“Quando lo sport principale dei giornali non era ancora correre dietro ai social, l’edizione del 2 aprile prevedeva l’immancabile resoconto dei migliori pesci d’aprile avvistati il giorno prima in giro per il mondo”. Lo ricorda Maurizio Crippa nella sua rubrica “contro Mastro Ciliegia” sul Foglio. “Ora – prosegue Crippa -, forse non è l’aprile più divertente delle nostre vite, e del resto verso la sera del fatidico giorno ancor non s’era capito se la candidatura di Pippo Civati a governatore della Lombardia fosse un pesce oppure no, e soprattutto se lo fosse l’adunata oceanica dei grillini convocata dal Demiurgo del popolo. In ogni caso, il pesce più bello lo abbiamo trovato, perché parla molto di tutti noi e di come siamo diventati. In Belgio, un mese fa qualcuno su Facebook ha annunciato una grande festa sull’erba, per ieri, con musica e persino i Daft Punk redivivi. Uno scherzo, ovviamente, dacché pure lì vige un lockdown che nemmeno a Parigi. Eppure, migliaia di persone si sono presentate al Bois de la Cambre. E’ arrivata la polizia a cavallo. C’era il sole, e a Bruxelles non capita sempre. Ma non è questo. E’ che non ne possiamo così più, che abbiamo così tanta voglia di tornare alla normalità, di acciuffare la nostra quota parte di felicità, che ci saremmo andati tutti, in quel parco. Anche a essere di quelli furbi, quelli che sanno che tanto era un pesce d’aprile”.
Altre sull'argomento
 L'attacco di Draghi a Erdogan, chiarezza e realpolitik
L'attacco di Draghi a Erdogan, chiarezza e realpolitik
Non Ŕ stata una gaffe, ma il tentativo di riequilibrare la politica ...
Risalire la china (senza liti)
Risalire la china (senza liti)
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Un'uscita faticosa
Un'uscita faticosa
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Dittatore
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.