Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Oggi hanno detto

Interviste da non perdere

Redazione InPi¨ 02/08/2018

Oggi hanno detto Oggi hanno detto Salvini: Rai, così il centrodestra finisce per colpa di Silvio
"A Silvio dico: andare contro il cambiamento è una scelta, ma ad ogni scelta corrispondono delle conseguenze". Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini in una intervista su Qn ad Alessandro Farruggia nella quale torna sul voto in commissione di Vigilanza Rai che ieri ha bocciato Marcello Foa come presidente della Rai. Oltre a Pd e Leu nemmeno Fi l'ha votato: la fine del centrodestra "non siamo noi a volerla. Ma se Forza Italia non è d'accordo su niente, se sceglie il Pd, faccia pure - rilancia -. Se vuole fare un partitone Pd-Forza Italia, auguri. Dispiaciuti, andiamo avanti, facendo battaglie di centrodestra e per il cambiamento".  Cosa accade ora sulla vicenda Rai? Per Salvini bisogna "assolutamente" andare avanti sul nome di Marcello Foa perchè "è persona di spessore e di valore assolutamente riconosciuto e non può essere ostaggio dei capricci del Pd e tantomeno di FI. Ho sentito Di Maio, con i 5Stelle siamo già sostanzialmente accordo. Vedremo il come. I 5Stelle sono persone affidabili con i quali si sta lavorando bene".
 
Berlusconi: centrodestra non è finito. Non demonizzare Salvini
Il centrodestra è finito su Marcello Foa? "No, assolutamente no. Il centrodestra esiste e per quanto mi riguarda esisterà sempre. Su Foa i nostri gruppi parlamentari hanno posto una questione di metodo che ho condiviso ma nessuno ha messo in discussione una coalizione che ha avuto il consenso della maggioranza relativa a degli italiani". Lo evidenzia il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, in un'intervista ad Alessandro De Angelis sull'Huffington Post, nella quale minimizza lo 'strappo' con il Carroccio sulla vicenda della scelta del presidente della Rai, ma ricorda anche che "fra alleati le cose si concordano e il servizio pubblico non può essere espressione della sola maggioranza". Berlusconi ribadisce quindi che il nome di Foa non potrà essere riproposto in Vigilanza ma ora "dovrà essere proposto un altro nome". Con Salvini c'è "una normale dialettica. La lega è solita usare un linguaggio colorito ma il vero cambiamento che vogliamo noi e loro non è certo quello a Cinque Stelle" e "se la Lega non abbandonerà in tempì brevi un governo nel quale la politica economica è dettata dai grillini saranno gli elettori del centrodestra ad abbandonare la Lega". "Il linguaggio di Salvini non è il mio e i nostri contenuti sono molto diversi. Però non condivido neppure la demonizzazione che ne viene fatta: Salvini - conclude Berlusconi - non è nè un razzista nè un nemico della democrazia".
 
Giulia Grillo: serve flusso continuo di ingresso di medici da università
Carenza di specializzati, "solo qui in Italia il medico dopo la laurea è visto ancora come uno studente. Ci vorrà tempo ma spero che entro 2-3 anni si possa abbandonare il vecchio schema". Così il ministro della Salute Giulia Grillo a Giovanna Vitale su Repubblica. "L`obiettivo è diventare più europei: adattarci al sistema dei paesi anglosassoni che prevede un flusso continuo di ingresso dei medici dopo l`università, in attesa di completare la specializzazione", afferma Grillo, che oggi presiede un tavolo sul tema al ministero. Sulle nuove assunzioni le Regioni non possono però superare la spesa fissata nel 2004: «Noi stiamo già interloquendo con il ministero dell’Economia per un intervento che non sia una briglia sciolta a una spesa senza criterio, ma che appunto rimuova un vincolo anacronistico. E dalla Ragioneria abbiamo ricevuto disponibilità. Nel frattempo, stiamo lavorando alle linee guida sulla osservazione breve e intensiva e sul triage, ossia le modalità di accesso al pronto soccorso. E in questi giorni è alla mia firma un decreto per l’attivazione di un tavolo che definisca le linee guida contro il sovraffollamento. Era stato messo dentro un cassetto nella naftalina, come tante altre cose in questo ministero».
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.