Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Altro parere

Vive la France, argine ai puritani

Redazione InPi¨ 11/01/2018

Altro parere Altro parere Giuseppe Conte, Il Giornale
Giuseppe Conte sul Giornale plaude all’iniziativa di alcune donne francesi che con una lettera a Le Monde hanno difeso la "libertà di importunare" degli uomini e contestato la "campagna di delazioni" scatenatasi negli Usa. “Ci voleva la Francia, patria della libertà e del piacere. Ci volevano donne francesi come Catherine Deneuve e Catherine Millet – scrive Conte - per alzare la prima forte parola di ribellione contro l’ondata di nuovo puritanesimo, ipocrita e al suo fondo repressivo, in cui si è trasformato, dopo il caso Weinstein, il movimento #metoo. Che non fa venire in mente soltanto una voglia di sacrosanta solidarietà tra chi subisce ingiustizie, ma anche una voglia meno nobile di saltare su un carro mediatico fortunato e procacciatore di applausi. Le firmatarie della lettera non si prestano a confondere violenza sessuale con molestie, con proposte più o meno indecenti e perfino con qualche eccesso di galanteria. E vanno oltre: rivendicano la libertà amorosa della donna, la bellezza di poter decidere con la propria testa quale gesto di corteggiamento accettare e quale rifiutare. Nelle femministe americane c’è, forse involontaria, un’ansia di castrazione, una pulsione di odio contro il maschio, che nei casi estremi rischia di diventare odio contro tutto ciò che contraddistingue l’umano, il gioco amoroso con le sue sfide, le sue scelte, i suoi abbandoni, i suoi piaceri e persino le sue lussurie. Il rischio è che anche in Italia tutto questo confessarsi in pubblico di attrici, miss e attempate madame a proposito di molestie subite spesso in un lontano passato, faccia finire in seconda linea le più crude forme della violenza sulle donne: i mille volte odiosi femminicidi, i mille volte odiosi stupri, che vediamo consumarsi con frequenza terribile nelle case e nelle strade. Il diffondersi di una cultura para-camorristica della donna come oggetto di possesso. Le discriminazioni anche economiche sul lavoro. Soltanto un fanatico puritano, un po’ sciocco o infinitamente ipocrita, può pensare che una mano sulle ginocchia di una vicina di tavola sia un reato così grave da rientrare nella violenza e da rovinare la reputazione e la carriera di una persona”.
 
Mattia Feltri, La Stampa
Criticato ferocemente da tutti gli organi di stampa per via delle improbabili promesse elettorali, il M5s riceve oggi una mano tesa dal “Buongiorno” di Mattia Feltri sulla Stampa. “E va bene, Luigi Di Maio ha detto che non è più il momento di uscire dall’euro dopo che per anni aveva detto che era il momento di uscire dall’euro. E va bene. È la contraddizione numero 872. La numero 871 è che lo ha detto da Vespa dopo che per una settimana i Cinque Stelle avevano chiesto di eliminare Vespa dalla campagna elettorale. E va bene, facciamoci sopra dell’ironia. Noi qui la facciamo spesso, nonostante il rischio stucchevolezza: che senso ha fare ironia, se non per un moto di liberazione, su un Movimento fondato da un comico? Non è ironico già l’atto costitutivo? Non nacque da un plateale vaffa che, di per sé, non è un omaggio alla razionalità? E allora perché tutti i contendenti di Di Maio, di destra e di sinistra e di centro, hanno reagito con delle sciocche risatine, sciocche e drammaticamente sterili, invece di ficcarsi nelle loro poderose teste che il Movimento è l’ovvia conseguenza di venticinque anni di condotte furbine e suburbane e delinquenziali? Venticinque anni a promettere dentiere e abbattimenti di tasse e welfare mastodontici e a dichiararsi l’un l’altro ladri e mafiosi e tutti a blandire i magistrati quando indagano di là e a edificare riforme epocali dopo aver sabotato quella dell’avversario, e intanto che l’avversario già sabotava, e per finire con lo sputtanarsi a vicenda in giro per il mondo. Fate l’unica cosa utile, seguite l’invito del candidato a Cinque Stelle, il capitano De Falco: tornate a bordo, cazzo”.
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Il razzismo Ŕ una gaffe
Europa preoccupata ma sull'Italia troppo a lungo distratta
Europa preoccupata ma sull'Italia troppo a lungo distratta
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
I costi delle promesse elettorali
I costi delle promesse elettorali
E i soldi che non ci sono
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.