Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Un nuovo Papa

Glenn Cooper, Edizioni Nord - 2022

Ex libris - Elisabetta Bolondi 28/10/2022

La copertina del libro La copertina del libro Glenn Cooper è un celebre autore di best seller che spaziano tra fantapolitica, storie verosimili, non sempre, ma certamente amatissime dal pubblico italiano. Ora propone un romanzo dirompente, capace di far sobbalzare molti cattolici conservatori, molti lettori che con il tema centrale affrontato dallo scrittore hanno qualche difficoltà, e temo che non saranno pochi. Cooper immagina che un giovane cardinale inglese, sua eminenza Anthony Budd, vescovo ausiliario di Westminster, uomo di bell'aspetto, sano, sportivo, è un forte nuotatore, sia chiamato a partecipare al Conclave che dovrà eleggere il nuovo pontefice romano. Tony Budd viene da una famiglia modesta, ha studiato con i suoi soli mezzi, ha subito violenza da suo padre, ha una forte vocazione che sostiene la sua fede, anche se nasconde dentro di sé un segreto drammatico.
 
Nella prima parte del romanzo il cardinale appare distaccato dal tema della elezione: in conclave si affrontano progressisti e conservatori, e sembra che avrà la meglio il potentissimo cardinale Speranza, inserito nei riti e nei ricatti della Curia, sostenuto dalla parte più retriva del collegio cardinalizio che vede con sospetto il prelato colombiano Moreno, su cui si cerca di costruire un passato di aver coperto un prete pedofilo per eliminarlo dalla competizione. Il conclave si protrae a lungo, perché non si riesce a trovare il nome giusto che accontenti le varie correnti che si fronteggiano nella Chiesa. Inutile dire che alla fine, del tutto inaspettatamente, verrà eletto proprio il quasi sconosciuto Budd, che anche se dubbioso, esprime il suo solenne "Accetto". Prenderà il nome di Innocenzo VIII, secondo papa inglese della storia, dopo Adriano IV.
 
Ma poche ore dopo la fumata bianca, quando il neo eletto ha affrontato una prova di coraggio salvando dalla morte Moreno, rapito dai guerriglieri delle Farcas, ecco giungere in Vaticano un sedicente avvocato, che è a conoscenza del segreto di Tony Budd, e che lo ricatta: in cambio del silenzio vuole cinque milioni di sterline. Il papa sconvolto non accetta di essere ricattato e decide di dichiarare al mondo intero il dramma che vive fin da bambino. Inutile dire il terremoto mediatico che sconvolge il mondo cattolico e non solo. Nulla aggiungo alla trama di questo romanzo molto coraggioso, capace di affrontare un tabù che la società attuale, anche la più aperta, stenta ad accogliere e ad accettare.
 
Molte implicazioni teologiche compaiono nel testo, molte risposte al tema durissimo per la violenza che subiscono, lo stesso papa ne è testimone, le persone che nascono con quel problema. Lo spunto che il romanzo propone è interessante, come lo sono il celibato, il ruolo delle donne nella Chiesa, l'omosessualità, la condanna della pedofilia, tutti temi al centro di molti dibattiti dolorosi all'interno del mondo cattolico e nella comunità mondiale che lo scrittore americano intercetta in modo problematico in molte pagine del libro. La storia raccontata da Cooper farà discutere, ed è un bene, nell'interesse di chi ha a cuore le  sofferenze di chi per troppo tempo ha dovuto tenere nascoste le proprie pulsioni naturali, considerate un tabù inaccettabile. Chi siamo noi per giudicare, risuonano ancora forti le parole del papa Francesco.
Altre sull'argomento
La nipote
La nipote
Bernhard Schlink, Neri Pozza - 2022
I sopravvissuti
I sopravvissuti
Alex Schulman, Mondadori 2022
Angélique
Angélique
Guillaume Musso, La Nave di Teseo - 2022
La setta
La setta
Camilla Lackberg e Henrik Fexeus, Marsilio - 2022
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.