Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Pandora

Susan Stokes-Chapman, Neri Pozza - 2022

Ex libris - Elisabetta Bolondi 03/03/2022

Pandora Pandora La storia narrata in questo romanzo edito da Neri Pozza comincia nel 1798, in un secolo ricco di fascino. Il romanzo di Susan Stokes-Chapman è pieno di personaggi di fantasia che si muovono insieme ad altri realmente vissuti in quel periodo, dominato dalle conquiste di Napoleone mentre Orazio Nelson gli contendeva la supremazia sul Mediterraneo. Gli Inglesi cercavano di conservare la loro supremazia nei commerci marittimi, mentre si andava affermando il gusto neoclassico che tanta parte di rilievo ebbe nella società georgiana. In questo clima culturale Susan Stokes-Chapman ambienta la storia della giovane Dora Blake, di suo zio Hezekiah, proprietari a Londra di un negozio di antiquariato. Lei aveva perso da piccola i genitori, grandi appassionati d’antichità che scavando in Grecia presso i siti archeologici che stavano diventando luoghi di estremo interesse in quegli anni, cercavano tesori sepolti.  Anche a Pompei e Ercolano erano oggetto di interesse: l’ambasciatore inglese presso il Regno di Napoli, Lord William Hamilton, collezionava e portava in patria manufatti straordinari che viaggiavano su navi che attraversavano il Mediterraneo colme di oggetti preziosi. Una di queste, il Colossus, era affondata con il suo carico, e da qui prende le mosse la narrazione del romanzo di Stokes.  Lo zio di Dora assolda un gruppo di malviventi per riportare a terra una misteriosa cassa sepolta nel fondo del mare che viene trasportata nel sotterraneo dove il losco Hezekiah raccoglie oggetti che non sono in vendita in negozio e di cui la nipote Pandora ignora l’esistenza. Lei cerca di affermarsi come disegnatrice di gioielli, avendo molto buon gusto ereditati dalla madre, la bella Helen, per affrancarsi dal dispotico e violento zio che la tratta con ostilità e vuole disfarsi della sua presenza. Anche la governante Lottie, che ha una sordida tresca col sedicente antiquario, la maltratta. Lei si consola con una gazza, Hermes, che le tiene compagnia e ne allevia la solitudine.
 
Nella vita di Dora compare improvvisamente il rilegatore Edward, studioso di antichità, protetto da un nobile, Cornelius Ashmole, che gli è amico anche se provengono da classi sociali diverse. Cosa si nasconde nella cassa appena trafugata?  Dora, il cui vero nome è Pandora, capisce di dover svelare quel mistero che forse la coinvolge e dopo aver ubriacato lo zio, apre la cassa, con l’aiuto di Edward, che contiene uno straordinario vaso greco, un pithos enorme, integro, ricoperto di incisioni raffinate che raccontano il mito di Pandora, la dea che scoperchiando il vaso liberò tutti i mali che colpirono inesorabilmente gli uomini. La storia si complica, i personaggi della Londra più miserabile si alternano a quelli del bel mondo, Lord e Lady Hamilton compaiono come protagonisti della storia   che avrà un lieto fine. Il clima raccontato da un celebre romanzo di Susan Sontag, “L’amante del vulcano”, rivive qui mescolato con nuovi personaggi, restituendo un’atmosfera raffinata, uno spaccato della società londinese che non si faceva scrupolo di eguagliare Bonaparte nel saccheggio delle più celebri antichità provenienti dalla Grecia e dal regno di Napoli. Edward Lawrence e Pandora Blake, Lady Isabelle Latimer, il gioielliere Clements, i disgraziati fratelli Coombe, la ex prostituta Lottie Norris, Cornelius Ashmole potente e ambiguo, disegnano uno spaccato di fine Settecento intrigante e pieno di sorprese, in uno romanzo che si legge con piacere anche per il suo risvolto giallo. Ottima e scorrevole la traduzione di Massimo Ortelio, ed appropriate le numerose citazioni in esergo da Milton, Esiodo, Goethe, oltre alle tante citazioni storico-archeologiche e inediti racconti mitologici disseminati nel testo, che conferiscono alla storia di fantasia una solida base capace di raccontare moda gusti e cultura del periodo georgiano. I generi si mescolano, nella narrativa attuale, con buoni risultati.
Altre sull'argomento
Una piccola questione di cuore
Una piccola questione di cuore
Alessandro Robecchi, Sellerio 2022
Il cimitero di Venezia
Il cimitero di Venezia
Matteo Strukul, Newton Compton - 2022
La bambina che mangiava i comunisti
La bambina che mangiava i comunisti
Patrizia Carrano, Vallecchi - 2022
Terrarossa
Terrarossa
Gabriella Genisi, Marsilio - 2022
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.