Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'Isola dei fucili

Amitav Ghosh, Neri Pozza 2020

Ex libris - Elisabetta Bolondi 25/09/2020

La copertina del libro La copertina del libro Nel romanzo "L'Isola dei fucili" il grande narratore indiano Amitav Ghosh riesce ad affrontare i temi più controversi della nostra contemporaneità: grazie a una capacità di scrittura formidabile ed una cultura ampia, dai vasti orizzonti, lo scrittore crea personaggi originali che danno vita a questa narrazione piena di pathos. Una parte della storia si svolge in India, un'altra negli Stati Uniti, un'altra ancora a Venezia. Il bengalese Deen Datta è un antiquario che vive e lavora a Brooklyn da molto tempo, pur avendo mantenuto stretti rapporti con Calcutta e i suoi amici indiani. Durante una visita alla vecchissima zia Nilima, conosce una scienziata, Piya, che studia i cetacei che si muovono intorno alle isole Sunbdarban, coperte di foreste dove Salgari aveva ambientato i suoi celebri romanzi. In quel luogo misterioso sorgeva un tempio dedicato alla dea Manasa Devi, la divinità dei serpenti e degli insetti velenosi. Una leggenda narrava che un mercante, che aveva rifiutato la devozione alla crudele Manasa, era fuggito e aveva trovato asilo nell'Isola dei Fucili, ma perseguitato da serpenti, veleni, alluvioni aveva dovuto erigere un tempio alla dea per scongiurarne la vendetta.
 
Da qui parte la storia attuale, che vede il narratore, Deen, razionale e laico, trovarsi immerso nei misteriosi meandri delle leggende bengalesi, rischiando addirittura di essere morso o avvelenato da animali che improvvisamente gli compaiono davanti, forse delle visioni, forse dei presagi. Seguiamo l'antiquario nel suo rapporto con la professoressa veneziana Cinta, sua cara amica, donna colta e affascinante, reduce da un lutto che le ha segnato la vita, ma non per questo meno coraggiosa e curiosa. Lei lo spingerà a raggiungere Venezia, dove gran parte della vicenda trova il suo perché: forse nel '600, un'epoca terribile per la storia italiana, il famoso mercante dei fucili aveva soggiornato nella città lagunare, all'epoca della nascita del Ghetto, durante la grande peste. Ma a Venezia ci sono anche tanti giovani bengalesi immigrati, che vivono con difficoltà un auspicato inserimento. Tra loro Deen ritrova casualmente, ma forse non del tutto, Rafi, il ragazzino che durante la sua visita al tempio di Manasa aveva salvato da morte sicura il giovane Tipu, morso da un cobra.
 
Negli intrecci complicati della storia raccontata da Ghosh, i cambiamenti climatici, le inondazioni, le tempeste, le grandinate, si mescolano con il tema dell'immigrazione di quanti fuggono dalla fame, da inondazioni che cancellano interi territori, cercando nell'opulento occidente, che loro ben conoscono dalle immagini che si susseguono sugli schermi dei telefonini, un riscatto ed una possibilità di vita. Cinta, Piya, Gisella, Horen, Rafi, Tipu, Palash, sono tutti personaggi con una loro caratteristica simbolica che li rende originali e rappresentativi: ciò che colpisce di più nel romanzo di Amitav Ghosh è la sua capacità di trasformare in un romanzo d'avventure, con un solido sfondo storico, le due principali calamità del nostro tempo: i mutamenti climatici che spingono il genere umano verso una eventualità di estinzione, e le migrazioni di popoli decisi a muoversi ad ogni costo, anche se il rischio della vita è quasi inevitabile. Il libro si conclude su una nave di volontari, nel Mediterraneo, che è stato tomba di tanti, luogo di accoglienza e solidarietà per tanti altri. Attualità stringente della letteratura: una bella lezione.
Altre sull'argomento
L'attrice
L'attrice
Anne Enright, La Nave di Teseo - 2020
Un anno a giugno
Un anno a giugno
Anna Balzarro, De Merangoli editrice - 2020
La vita e' un romanzo
La vita e' un romanzo
Guillaume Musso, La Nave di Teseo 2020
Tre passi per un delitto
Tre passi per un delitto
Cristina Cassar Scalia, Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.