Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il respiro dell'isola

Giovanna Pandolfelli, Kalos 2020

Ex libris - Elisabetta Bolondi 24/04/2020

Il respiro dell'isola Il respiro dell'isola Lampedusa non è più solo un titolo della drammatica cronaca degli sbarchi, dei naufragi, della complessità della accoglienza dei rifugiati da parte degli isolani nella piccola isola avamposto dell’Italia. Ora la scrittrice Giovanna Pandolfelli pubblica un romanzo dal titolo leggero, Il respiro dell’isola. Ne è protagonista una giovane donna, la lampedusana Angela, che poi attraverso una serie di vicende diviene medico, madre, donna adulta. Il libro è preceduto da un esergo tratto dall’Orlando Furioso di Ariosto, “Una isoletta è questa, che dal mare/Medesmo che li cinge è circonfusa.” Nel libro, fortemente legato alla sensibilità dei cittadini dell’isola, si parla dei temi più urgenti che li coinvolgono: l’isolamento, la lontananza dal continente, la difficoltà di studiare, di lavorare, di vivere una vita piena, soprattutto per le donne, legate ancora a tradizioni antiche: il matrimonio come unica risorsa. Angela è diversa, è nata con un handicap, ha una gamba più corta, cosa che le procura sin da bambina una sorta di emarginazione, all’interno della sua stessa famiglia: sono tutte femmine in casa, e il padre pescatore immagina per lei un destino di “masculo”: con lui potrà andare a pesca nelle tonnare, oppure studiare, visto che si è dimostrata brava a scuola. Angela sceglie di proseguire gli studi, trascorrerà cinque anni in un rigido collegio siciliano, dove maturerà esperienze e conoscerà una suora, che sarà punto di riferimento nella sua vita e nelle sue scelte future. Angela nell’isola è cresciuta con Adele, le due ragazzine sono inseparabili, anche se molto diverse: seria e studiosa l’una, ribelle e spregiudicata l’altra.
 
Le loro vite si separeranno, seguendo diverse inclinazioni, ma alla fine torneranno nell’isola, quando ormai Lampedusa ha bisogno delle forze di tutti i suoi cittadini: il matrimonio fallito di Angela con Michele per l’impossibilità di divenire madre, la porteranno ad adottare una piccola, figlia di una donna africana scampata alla morte su una barca di emigranti. Maria Sole sarà il coronamento della vita di Angela, la sua felicità, la gioia di crescere la piccola raccontandole una bellissima storia, che parla di stelle sparse nel cielo. Anche Adele cambierà il suo orizzonte, e dopo la fase di odio per i migranti che sono un problema per gli isolani, sposerà un giovane rifugiato, Said, con cui vive una vita di raggiunta normalità. Un libro che rasserena, quello di Giovanna Pandolfelli, che ci racconta un’inedita Lampedusa, l’antico feudo dei Tomasi, oggi avamposto dell’accoglienza. Le due amiche, le piccole mulatte, i volontari, tutto ci parla di speranza e di possibile vera integrazione, grazie alla disponibilità di un popolo abituato a vivere in mezzo ad un mare sconfinato, troppo vicino all’Africa per non riconoscerne le comuni origini. L’autrice fa parlare in dialetto alcuni dei suoi personaggi, alterna nella narrazione intere pagine dedicate alla favola che Angela racconta alla sua amata Maria Sole, che porta con sé una brutta bambola di pezza, Antonella, compagna inseparabile e simbolo di una ricerca di affetto insopprimibile per chi viene da un altrove. L’autrice è debitrice di chi ha parlato del rapporto con l’isola in modo magistrale, Elsa Morante, ma anche del dottor Bartolo, che è un po’ l’eroe di Lampedusa.  Le tre parti di cui il romanzo si compone hanno il titolo delle piante che nascono spontanee nella terra aspra dell’isola, Origano, Capperi, Peperoncino, che nel corso della narrazione hanno una funzione non solo simbolica: il loro odore, il sapore, la presenza nelle case dagli isolani, ci parlano di una contaminazione positiva tra tradizione e modernità, tra sentimenti individuali ed irruzione della Storia in quel piccolo puntino al centro del Mediterraneo.
 
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.