Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'arte di morire

Anna Grue, Marsilio 2017

Ex libris - Elisabetta Bolondi 21/07/2017

La copertina del libro La copertina del libro La giallista danese Anna Grue, notissima in patria, firma questo romanzo fiume pubblicato da Marsilio. Molto efficace la ricostruzione dell’ambiente, della società, del milieu artistico-letterario di cui conosciamo poco. Sono protagonisti della storia una nota scultrice, un organizzatore di grandi eventi culturali, una anziana critica letteraria famosa per le stroncature, un anziano celebrato poeta, una scrittrice di gialli, la più famosa stella della fiction danese, oltre, ovviamente, ai poliziotti a capo dei quali c’è l’ispettore Flemming Torp. Sarà costretto a farsi aiutare nella complicata ricerca del colpevole dall’amico Dan Sommerdhal, pubblicitario, calvo, di nome e di fatto, ma interessato soprattutto a far indagini poliziesche, cosa che in passato gli ha procurato non pochi guai con la polizia e con l’amico Flemming.
 
La storia, ambientata nella città danese di Christianssund, inizia nel 2007, con un delitto strano e insolito: l’ottantenne Ingegerd Clausen, critica letteraria feroce, ora in pensione, viene trovata uccisa nella lussuosa casa della figlia, la scultrice Kamille Schwerin, assente in quel momento, ma, cosa ancora più grave, tutte le sculture dell’artista, pronte per essere esposte in una importante mostra, sono state distrutte e polverizzate a colpi di martello. Tutti sono sospettati, la stessa Kamille, suo marito, il ricco e potente Lorenz Birch, altri potenziali nemici dell’artista, non amata nel suo ambiente perché considerata troppo egocentrica; le indagini arrivano ad un punto morto e Flemming Torp deve arrendersi.
 
L’anno dopo però, un canale televisivo inventa una sorta di reality, Caccia all’assassino, a cui parteciperanno personaggi notissimi ai rotocalchi danesi: uno stilista emergente, una cantante estromessa da X Factor, un politico in cerca di pubblicità, un giornalista coinvolto in uno scandalo, l’attrice più amata perché bellissima interprete di una popolare serie tv, un’esperta di bon ton, e la scultrice Kamille, la cui fama si sta ormai oscurando. Fra loro primeggia Dan, che in quanto pubblicitario e detective, è in grado di tenere viva tra i telespettatori la suspence: infatti il gioco, una sorta di Grande Fratello, consiste nel riprendere il plot del più celebre romanzo di Agatha Christie, i Dieci piccoli indiani. Quello che avviene nell’Isola dei Sospiri, luogo incantevole, dove sono stati portati tutti i protagonisti di questa impegnativa produzione, rinchiusi in una grande casa, privati dei cellulari e ripresi ossessivamente dalle telecamere, è un susseguirsi di colpi di scena, di eventi tanto misteriosi quanto legati imprevedibilmente tra loro.
 
Bravissima Anna Grue a tenere sveglia l’attenzione dei lettori per tutte le pagine del romanzo, molto televisivo, molto contemporaneo, ma interessante per l’analisi sociologica del mondo culturale della piccola Danimarca. Emergono le ambizioni frustrate dei singoli personaggi, ben disegnati nelle loro piccole grandi nevrosi, ossessioni, perdite, tentativi di risarcimento, timidezze, insicurezze esistenziali. Un mondo di privilegi che si squagliano come neve, una precarietà di affetti e relazioni che raccontano una società il cui benessere è solo formale e apparente. Come sempre nei gialli, anche qui dietro intrecci, delitti e indagini, c’è uno sguardo attento alle miserie di una società dal benessere solo apparente, nevrotica, intrisa di solitudini e di abbandoni che psicofarmaci e tanti superalcolici non riescono a risarcire. Benvenuti in Europa!
Altre sull'argomento
Nella perfida terra di Dio
Nella perfida terra di Dio
Omar Di Monopoli, Adelphi 2017
Le otto montagne
Le otto montagne
Paolo Cognetti, Einaudi 2016
Io sono con te
Io sono con te
Melania Mazzucco, Einaudi 2016
Le cento vite di Nemesio
Le cento vite di Nemesio
Marco Rossari, E/O 2017
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.